Politica

Piano Urbanistico, via ai lavori per la stesura. Si potrà seguire online

Chiusa la prima fase dell’iter che porterà alla formulazione del Piano urbanistico entro primavera. Annuncio del sindaco Muzzarelli in Consiglio: adozione entro il 2021

Gian Carlo Muzzarelli, insieme all’Assessore all’Urbanistica Anna Maria Vandelli, hanno annunciato oggi in Consiglio Comunale l'avvio della fase di redazione della bozza di Piano Urbanistico Generale che sarà completata entro la prossima primavera. Il documento sarà corredato dalla normativa e dal regolamento edilizio. Obiettivo: arrivare all’adozione del Pug in Consiglio comunale entro il 2021 e all’approvazione definitiva l’anno successivo.

Nel frattempo, il percorso si apre alla partecipazione di istituzioni, soggetti rappresentanti del territorio, tecnici, operatori e cittadini che possono consultare tutti i materiali prodotti sul sito del Comune (www.comune.modena.it/piano-urbanistico-generale) e dare un proprio contributo nel percorso di formazione del Piano compilando un modulo specifico direttamente dalla stessa pagina web.

“La partecipazione darà valore all’intero percorso – ha sottolineato il sindaco – e renderà più forte e aderente alla realtà concreta il futuro strumento urbanistico” che nasce in un momento particolare dove “il virus sta accelerando cambiamenti e transizioni”. Per Muzzarelli “mai come in questo momento storico, la politica è chiamata a compiere uno sforzo, serve un pensiero lungo per superare silos e steccati tipici di una cultura amministrativa ormai datata: l’emergenza rende tutto più difficile, ma l’accelerazione del cambiamento è evidente e Modena, sempre in movimento, non si può permettere di perdere tempo”.

Condivisione per le strategie, per il progetto di piano e per i contenuti presentati, oltre che per il metodo di confronto allargato che si chiede di proseguire anche nelle fasi successive, è stata espressa dai soggetti che hanno partecipato alla Consultazione preliminare: Regione Emilia-Romagna, Provincia di Modena, Soprintendenze, Arpae, Hera, Aimag, Consorzio della bonifica dell’Emilia Centrale, Ausl, Atersir e Amo. L’assessore Vandelli ha spiegato che “molti enti enti hanno colto le finalità collaborativa che la legge regionale assegna a questo momento, infatti non sono mancate indicazioni, approfondimenti e contributi, come pure sollecitazioni, richieste di chiarimento e accentuazioni su alcuni temi.  I contributi pervenuti forniscono integrazioni puntuali utili per perfezionare i documenti, ma confermano l'impianto delle analisi, delle strategie e delle azioni”.

L’Amministrazione ha inoltre attivato altri percorsi di partecipazione, con momenti di informazione, confronto e ascolto anche con soggetti rappresentanti della realtà territoriale modenese, quali associazioni di categoria, ordini professionali, organizzazioni sindacali e istanze di rilevanza economica, sociale e ambientale interessate a contribuire alla costruzione del nuovo Piano. Anche in questo caso, i riscontri avuti sui contenuti presentati sono stati positivi e l’atteggiamento collaborativo. Per la redazione del Pug, inoltre, l’ufficio di Piano ha organizzato momenti di confronto tra diversi settori del Comune, con particolare attenzione alla componente sociale del nuovo Piano.

I professionisti selezionati per la stesura del Piano

Il Comune di Modena ha individuato l’equipe di progettazione per la definizione della disciplina di Pug. È stato aggiudicato, infatti, il bando di gara per l’appalto di servizio a supporto della redazione del Piano, con particolare riferimento appunto alla redazione della disciplina in tutte le sue componenti: territorio urbanizzato, territorio rurale, centro storico e nuove urbanizzazioni.

Prosegue inoltre il lavoro avviato nella fase preliminare con le Università di Bologna e di Parma per specifici temi di approfondimento, rispettivamente sulla capacità del sistema idraulico del territorio comunale e l’attività dedicata al territorio rurale.

Il raggruppamento di professionisti è formato dagli architetti Gianfranco Gorelli, Sandra Vecchietti, Filippo Boschi, Stefano Stanghellini, Giovanni Bazzani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano Urbanistico, via ai lavori per la stesura. Si potrà seguire online

ModenaToday è in caricamento