Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Amianto a Soliera, il sindaco: “Falsità e strumentalizzazioni dalla consigliera Gibertoni”

Il primo cittadino ROberto Solomita replica alle accuse di immobilismo lanciate dalla consigliera regionale del Movimento 5 Stelle: "A Soliera azione ininterrotta di monitoraggio e rimozione dell’amianto"

"Il tema delle coperture di amianto da smaltire è troppo serio e specifico per poter tollerare strumentalizzazioni gratuite da post campagna elettorale". Lo ha dichiarato il sindaco di Soliera Roberto Solomita, rispondendo alle accuse lanciate da Giulia Gibertoni, consigliera regionale del M5S che aveva criticato l'Amministrazione a fronte della presenza di coperture in amianto nei pressi delle scuole Bixio.

"Il Comune di Soliera lo affronta in modo sistematico e ininterrotto dal 2015. In che modo? Con la rilevazione e la concreta riduzione dei materiali contenenti amianto presenti sul territorio - ha aggiunto il sindaco - Tre anni fa Soliera è stata tra i primi comuni del modenese a fare un censimento capillare delle coperture contenenti amianto, tramite aerodrone; al piano terra della sede municipale di piazza Repubblica è aperto e funzionante un apposito Sportello Amianto e ogni anno viene promosso e finanziato un bando incentivi allo smaltimento da parte dei privati. Non solo. Il tema è oggetto di analisi da parte della Commissione Consiliare Territorio e Ambiente, che prevede la partecipazione di tutti i gruppi in Consiglio Comunale, e la possibilità di coinvolgimento pieno e diretto dei tecnici dell’AUSL e di AIMAG, e degli esperti dell’ONA (Osservatorio Nazionale Amianto)".

Quanto agli edifici (un capannone e un edificio abbandonato) che si trovano nelle vicinanze della scuola materna Bixio, in via Gambisa, lo stato delle cose è il seguente, piega il sindaco: "Il capannone è stato esaminato da un tecnico specializzato che ha riscontrato uno stato di conservazione tale da non giustificare la rimozione della copertura, pur predisponendone un piano di monitoraggio: Il Comune ha inviato le Gev (Guardie ecologiche volontarie) le quali hanno compiuto un sopralluogo, il cui esito ha confermato la dichiarazione del tecnico. Quanto al fabbricato in stato di abbandono, il Comune ha emesso un’ordinanza di tutela della salute pubblica e il proprietario, peraltro residente fuori Regione, ha preso l’impegno di effettuare la rimozione".  

“Le dichiarazioni della consigliera regionale Gibertoni sono pure falsità e strumentalizzazioni di un tema, la salute dei cittadini, che è da sempre in cima alle nostre attenzioni - chiosa Solomita - Ancora una volta ci si chiede se dietro a questa uscita ci sia una sincera attenzione alla salute pubblica o oppure una mera ricerca di visibilità strumentale”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto a Soliera, il sindaco: “Falsità e strumentalizzazioni dalla consigliera Gibertoni”

ModenaToday è in caricamento