rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Politica

Elezioni. Rete Imprese di Modena in pressing sui partiti per chiedere misure efficaci

Le associazioni di categoria spronano liste e candidati con alcune proposte di sostegno all'impresa: "Occorre aiutare Pmi e famiglie". Nel mirino soprattutto la palude burocratica che avvolge gli imprenditori

Troppa burocrazia "inutile e dannosa", troppe imprese che muoiono anche a Modena e dintorni, una pressione fiscale sull'energia elettrica "al 30%", infrastrutture come la Cispadana da rilanciare perchè "sembra sempre l'anno buono, poi...". Le associazioni di Rete Imprese Italia a Modena cercano di dettare l'agenda ai candidati del territorio verso le politiche del 4 marzo. La sera del 26 febbraio, dalle 20.30 alla Camera di commercio, Confesercenti, Confcommercio-Fam, Cna e Lapam-Confartigianato interrogheranno i candidati su programmi e priorità, ma intanto in via Ganaceto se ne parla in conferenza stampa (in sala ascolta Anna Maria Bonacini di Fi). 

Parte Mauro Rossi, presidente di Confesercenti e portavoce semestrale di Rete Imprese a livello locale. "La scomparsa di 400 imprese all'anno nella nostra provincia, dal 2007 al 2013, ha portato all'impoverimento di intere zone dei nostri Comuni, in termini di servizi ai cittadini e di presidio del territorio". Il numero uno Confesercenti preme anche sulla "necessità di sicurezza avvertita" cosi' come "sulla certezza della pena". 

Critico poi Gilberto Luppi, presidente Lapam Modena-Reggio: "La trasformazione da industria 4.0 a impresa 4.0 è rimasta solo uno slogan. Discorso analogo per le esportazioni: le pmi contribuiscono all'export nazionale per il 54,5%, il territorio modenese da solo, per il 2,9%. È necessario consolidarle". 

Claudio Medici, presidente Cna, riflette intanto sul fronte occupazione: "bisogna abbattere il costo del lavoro con la riduzione del cuneo fiscale. I risultati? Costi minori per le imprese, piu' disponibilità economica per le famiglie". 

E se "vogliamo che le nostre aziende competano", secondo Bruna Lami, vicepresidente di Confcommercio-Fam, bisogna agire su "semplificazione, competenze, regolamenti armonizzati".

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. Rete Imprese di Modena in pressing sui partiti per chiedere misure efficaci

ModenaToday è in caricamento