rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica

Ricostruzione, Pighi all'Anci: "Grazie per gli aiuti, ma non è finita"

Alla manifestazione di Milano il sindaco di Modena ha lanciato appello per risorse ai Comuni e sostegni per le imprese "per accompagnarle fuori dall'emergenza"

“Grazie per gli aiuti inviati nelle zone del terremoto, dove non ci sono più tendopoli e i ragazzi vanno regolarmente a scuola. Ma non crediate che i problemi siano superati”. Lo ha detto il sindaco di Modena Giorgio Pighi partecipando alla manifestazione dell’Anci, l’Associazione nazionale dei comuni italiani, che si è svolta mercoledì 21 novembre a Milano, rivolgendosi a tutti gli altri sindaci presenti. La manifestazione era dedicata alle richieste rivolte al governo per riscrivere le regole sul patto di stabilità per tutti i Comuni e, in particolare, per ribadire l’insostenibilità tecnica dell’estensione di queste norme ai piccoli Comuni, tra i 1.000 e i 5.000 abitanti, prevista a partire dal 1 gennaio 2013.

Il sindaco Pighi, oltre a sottolineare come “si sia di nuovo costretti ad alzare la voce per essere messi nelle condizioni di mantenere il patto con i cittadini”, ne ha approfittato per ringraziare tutti i Comuni per i tanti aiuti giunti nelle aree del terremoto, sia in modo diretto sia attraverso le sottoscrizioni, ma anche per raccontare di una situazione ben lontana dall’essere risolta. “I flussi di cassa per i Comuni ancora non ci sono – ha spiegato Pighi – e questo rende difficile intervenire direttamente, mentre la decisione di prorogare per alcuni mesi il pagamento dei tributi per cittadini e imprese non è stata accompagnata da un piano di rientro costringendo quindi a pagare tutto insieme cifre anche ingenti, in un momento di così grande difficoltà”.

Rispetto alle imprese, poi, il sindaco Pighi ha aggiunto che “molte hanno dovuto sostenere spese importanti per riprendere l’attività, ma ancora non vedono arrivare contributi e non possono contare su di un regime fiscale che le accompagni fuori dall’emergenza”. E di fronte al rischio che si possano perdere posti di lavoro, Pighi ha sottolineato che in quel caso “i Comuni sarebbero in grande difficoltà a reggere la tensione sociale che si verrebbe a creare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricostruzione, Pighi all'Anci: "Grazie per gli aiuti, ma non è finita"

ModenaToday è in caricamento