rotate-mobile
Politica San Faustino / Strada Scaglia Est, 137

Primarie centrosinistra, ballottaggio: i risultati comune per comune

Bersani riconquista la maggioranza a Concordia, Castelnuovo Rangone, Castelvetro, San Possidonio, Polinago, Zocca e Sassuolo dove, al fotofinish, ottiene la vittoria per 46 voti

Dopo la tensione e il nervosismo suscitati dai numeri consegnati dai seggi modenesi al primo turno delle primarie di coalizione del centrosinistra, alla sede provinciale Pd di via Scaglia ora si respira ben altra aria. I bersaniani sono riusciti ad espugnare Concordia, Castelnuovo Rangone, Castelvetro, San Possidonio, Polinago, Zocca e, bandierina fondamentale a livello simbolico, Sassuolo. Qui, il successo ha forse il sapore più dolce, dato che la vittoria è giunta sul filo di lana per soli 46 voti (1448 contro 1402) in un territorio di chiara confessione "richettiana" (da Matteo Richetti, luogotenente emiliano di Renzi). Rimangono fedeli al sindaco di Firenze centri come Formigine, Fiorano Modenese, Medolla e la montagna, spesso e volentieri, con percentuali bulgare. È il caso di Frassinoro (sfiorato il 72%), Montese (65%), Pavullo (63%) e Serramazzoni (61%).

I RISULTATI COMUNE PER COMUNE

I RISULTATI SEGGIO PER SEGGIO

Soddisfazione per il lavoro svolto in queste consultazioni è stata espressa dai  Coordinamento provinciale delle primarie del centrosinistra, formato da Gianni Ballista, Cristina Cavani e Graziella Giovannini: nel modenese la votazione si è svolta regolarmente, nonostante le polemiche in merito alle regole e alla valanga di richieste di registrazione pervenute prima del ballottaggio. "Abbiamo ricevuto 1952 domande - ha spiegato Cristina Cavani - Siamo rimasti in piedi fino alle 2.30 di notte per esaminarle una ad una". Come già detto nei giorni scorsi, sono state accolte complessivamente 73 domande che, come motivazione per la mancata partecipazione, portavano problemi di salute, lutti familiari, viaggi di lavoro, "tutto supportato però da una robusta documentazione allegata", hanno specificato i garanti.

Primarie, il ballottaggio a Modena

In ogni caso, queste primarie difficilmente saranno dimenticate non solo per l'esito, ma anche per la serie di aneddoti che si porteranno dietro. Uno su tutti? Il contingente di filippini che si è presentata in federazione per iscriversi. "Si sono presentati qui in sede, li abbiamo ricevuti e ascoltati uno ad uno - ha spiegato Gianni Ballista - Era evidente che si trattava di persone che non avevano la minima idea di stessero facendo, tanto che sono arrivate qui e hanno messo sul tavolo due euro per iscriversi. C'è stato qualche problema di comunicazione per l'Italiano - ha confidato il garante - quello sì". A parte il fumo negli occhi gettato da domenicavoto.it, non ci sono stati problemi particolari per quanto concerne le operazioni di registrazione: "Su circa 2mila domande, abbiamo avuto due contestazioni nel merito - ha rivelato Gianni Ballista - Un uomo si è presentato dicendo di essere stato operato agli occhi la scorsa settimana, peccato che fosse privo di documenti di identità. Un altro ha riferito di avere avuto problemi di salute e ha assicurato che avrebbe portato il certificato domenica (ieri, ndr) quando el registrazioni ormai sarebbero state chiuse. La nostra risposta - ha assicurato il garante - è stata un'interpretazione basata strettamente sulle regole".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie centrosinistra, ballottaggio: i risultati comune per comune

ModenaToday è in caricamento