rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Elezioni Regionali | Bonaccini al 51% esulta per la riconferma. Borgonzoni al 43%

Exit poll e primissime proiezioni vedono un vantaggio del candidato del centrosinistra, confermato dal dato reale. Al voto il 68% degli emiliano-romagnoli, in netta crescita rispetto al passato

Alle ore 23 è iniziato lo scrutinio nelle 4.520 sezioni in cui è stato suddiviso il territorio dell'Emilia-Romagna. Come hanno indicato tutti i sondaggi precedenti al voto, si prospetta un testa a testa fra Stefano Bonaccini, governatore uscente, e Lucia Borgonozoni, sfidante della coalizione di centrodestra. Lo spoglio continuerà ad oltranza per tutta la notte e la mattina.

Stefano Bonaccini esulta, tanti consensi personali

Il dato definitivo tarda ad arrivare quando ormai è già mattina, ma ormai è certo: Stefano Bonaccini si riconferma presidente con oltre il 50% dei consensi, superando Lucia Borgonzoni che si ferma al 43% circa. Tracollo per il M5S e per il candidato Simone Benini, che non vanno oltre il 3,5% (lista al 4,7%), al limite della soglia di sbarramento.

Percentuali residuali per gli altri tre candidati. Il Movimento 3V si ferma allo 0,47%, ma fa meglio delle tre liste di sinistra. Laura Bergamini del Partito Comunista allo 0,44, Marta Collot di Potere al Popolo allo 0,3 e Stefano Lugli de L'altra Emilia Romagna allo 0,26.

Salvini: "Felice anche se perdo"

Debacle M5S, ma Benini è soddisfatto

Alta affluenza, ritorna la partecipazione

Già dalla prima rilevazione delle ore 12 si era intuito che il voto di oggi, 26 gennaio, avrebbe fatto segnare un alto tasso di partecipazione. Il risultato finale certifica questo ritrovato interesse per la politica anche nelle consultazioni regionali. La tornata del 2014 si era chiusa con un risultato record in senso negativocon una partecipazione pari ad appena il 37,71% degli aventi diritto.

Oggi invece, alla chiusura dei seggi alle ore 23, l'affluenza è stata del 68%. Un dato apprezzabile, che riporta a percentuali più simili a quelle "storiche", invertendo la rotta del costante decremento registrato nel corso degli ultimi decenni.

La provincia/collegio più attiva è stata quella di Bologna (71,6%), seguita da Ravenna (69,8%) e da Modena (68,5%).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Regionali | Bonaccini al 51% esulta per la riconferma. Borgonzoni al 43%

ModenaToday è in caricamento