rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica

"Via Emilia Est, subito tre rotatorie per favorire la sicurezza"

La proposta di Rosanna Righini, gruppo Fi-Pdl di Castelfranco Emilia: "Se deve nascere l'Unione dei comuni della cintura est modenese, un passo fondamentale deve essere la viabilità e l'accessibilità del territorio"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Realizzare le 3 rotatorie sulla via Emilia est oltre che mettere in sicurezza gli incroci, renderà più scorrevole il traffico eliminando i disagi per i pendolari da e per Modena. Se deve nascere l'Unione dei comuni della cintura est modenese, un passo fondamentale deve essere la viabilità e l'accessibilità del territorio. Dopo l'ennesimo grave incidente all'incrocio tra la via Emilia est e la Scartazza dove già da tempo cittadini e associazioni chiedono la realizzazione della rotatoria, e' necessario provvedere anche alla realizzazione della rotatoria di via Emilia est e via Caduti sul lavoro, ma ancora importante è la terza rotatoria quella tra la via Emilia Est e via per Gaggio, nel comune di Castelfranco Emilia.

Queste tre rotatorie che se realizzate permetterebbero di rendere piu' scorrevole il traffico su tutta la via Emilia potrebbero risolvere insieme al collegamento ancora mancante tra la zona industriale della Graziosa e l'autostrada, l' ormai ventennale problema del traffico da e per Modena dove ancora oggi l'unica arteria e' la via Emilia. E questo per i territori limitrofi, quelli di Castelfranco Emilia, ma anche San Cesario, con un bacino di utilizzatori di 40.000 cittadini, che per lavoro, studio, assistenza sanitaria, sono costretti a fare i pendolari ogni giorno. E non solo ma si riversa su questo tratto di strada anche il traffico delle merci delle imprese che producono in questi comuni, poiche' non e' ancora stato realizzato il collegamento tra la tangenziale di Castelfranco e l'autostrada.

Nel nuovo piano generale del traffico che sarà da qui a breve votato nel consiglio comunale di Castelfranco, non è stata neppure menzionata la realizzazione della terza rotatoria, mentre è da anni che se ne parla, così come e' da anni che la provincia e il comune di Modena dovrebbero realizzare le altre due rotatorie e i collegamenti con l'autostrada. Se deve nascere l'Unione dei comuni della cintura est modenese,un passo fondamentale deve essere la viabilità e l'accessibilità di questo territorio, per non continuare a vedere disattesi i disagi e le esigenze dei suoi abitanti, per un territorio già penalizzato da una cementificazione che ha portato ad un aumento esponenziale della sua popolazione, senza avere in contropartita i servizi primari, come le scuole secondarie, ed avere invece con la chiusura del suo ospedale, ulteriormente resi pendolari gli abitanti anche per i servizi sanitari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Via Emilia Est, subito tre rotatorie per favorire la sicurezza"

ModenaToday è in caricamento