Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica Sassuolo

Assessore no-green pass a Sassuolo, il sindaco gli conferma la fiducia

Fanno discutere le posizioni di Corrado Ruini, assessore all'istruzione. Dopo le critiche del Pd arriva la difesa di Menani: "Opinioni personali vanno rispettate"

Nelle scorse ore ha avuto una certa eco la condotta dell'assessore all'Istruzione del Comune di Sassuolo, Corrado Ruini, per via delle posizioni contrarie al Green pass. Contrarietà ampiamente espressa sul proprio profilo Facebook attraverso la condivisione di molti contenuti.

E' stato ovviamente il Partito Democratico sassolese ad affondare i colpo, con una nota a firma della Capogruppo Pd in Consiglio Comunale, Mimma Savigni: : "A pochi giorni dalle riaperture delle scuole, con tutte le incognite che ancora devono essere risolte, stupisce che l' assessore alla Pubblica Istruzione Corrado Ruini faccia aperta opera di dissuasione nei confronti della vaccinazione del personale scolastico. Ognuno ha il diritto di pensare quello che vuole, e di scegliere di conseguenza, ma quando si rivestono ruoli pubblici e si è responsabili di servizi della collettività non si può far appello a un presunto primato della libertà personale sul bene collettivo; né è opportuno invitare addirittura gli insegnanti a far ricorso contro l’obbligo del green pass ; non lo è invitare i dirigenti scolastici alla disobbedienza alla norma."

Savigni ha aggiunto, tirando per la giacca il sindaco Menani: "Ci chiediamo anche quanto di queste posizioni siano condivise dalla giunta, e dalla maggioranza. Il sindaco ha apertamente invitato i cittadini a vaccinarsi (come peraltro hanno fatto autorevoli rappresentanti della Lega, partito di riferimento dell’assessore) per garantire a tutta la collettività il ritorno, il più veloce possibile, ai normali ritmi della vita quotidiana. Come gestirà il rapporto con un assessore che, su una questione così delicata, sfida apertamente la norma pubblica, dichiarando l’inutilità, e l’illegittimità del green pass? L 'assessore che rifiuta il vaccino entrerà nelle scuole, visiterà gli asili nido, andrà agli incontri con gli educatori, gli insegnanti e i genitori? Suggerirà ai dirigenti di non prevedere il controllo del green pass, norma considerata liberticida? Stiamo parlando non di un privato cittadino, ma di un amministratore pubblico , che ha il diritto di non essere d’accordo sulle norme di legge, ma non di invitare la popolazione ad opporsi ad esse".

Oggi il sindaco sassolese ha preso posizione, relicando così sulla vicenda: “La libertà di pensiero è uno dei capisaldi della democrazia e del vivere civile, l’operato di un’Amministrazione deve essere giudicato in base alle azioni che intraprende e non c’è stata un’azione di questa Giunta che non fosse in sintonia con le iniziative intraprese da entrambi i Governi che si sono succeduti nel corso dell’emergenza Covid -19”.

“Corrado Ruini – prosegue il Sindaco – è un validissimo Assessore: nel corso dell’emergenza Covid si è trovato a fronteggiare una situazione gravissima in modo più che egregio, prendendo decisioni difficili assieme al resto della Giunta che, sempre, sono andate nella direzione di aiutare le famiglie, i cittadini e le scuole. Sul proprio profilo facebook personale ha espresso opinioni dubbiose rispetto a Green Pass e vaccini: è una sua opinione che la nostra Costituzione, che non può e non deve essere piegata alle interpretazioni di una parte politica o dell’altra, gli consente e consente ad ogni libero cittadino. Ciò che è importante per la città è l’operato: ogni azione dell’Assessore e dell’intera Giunta comunale è e sarà presa nell’assoluto rispetto delle leggi e delle normative introdotte da Governo e Regione per fronteggiare l’emergenza Covid-19”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assessore no-green pass a Sassuolo, il sindaco gli conferma la fiducia

ModenaToday è in caricamento