Politica Sacca / Viale Marcello Finzi

Sacca, un comitato e una petizione contro il Polo Logistico Conad

I residenti contestano l'ampliamento della struttura per la gdo, sottolineandone l'alto impatto ambientale che si unisce agli altri elementi inquinanti del quartiere

Nei giorni scorsi i residenti del "Villaggio Europa" - l'area residenziale che insiste appunto su via Europa, in zona Sacca - hanno lanciato una petizione online per protestare contro la realizzazione del novo polo logistico di Conad Nord Ovest. Il progetto è stato approvato un anno fa dalla Giunta e prevede l'ampliamento degli spazi già gestiti dall'azienda su via Finzi, andando ad inglobare anche il complesso dell'ex Civ&Civ, vuoto da anni.

La proposta di Conad prevede di sviluppare la sede logistica, attualmente di 56 mila metri quadri, portandola a una superficie complessiva di 97 mila metri quadri, dei quali 44.700 a magazzini, 2.200 di uffici, 7.600 a verde, 3.000 per posti auto. Nell’area di Civ & Civ la demolizione dei fabbricati ormai in disuso sarebbe completa. Le nuove costruzioni sarebbero collocate soprattutto nell’attuale area Conad, con 11.200 metri quadri di magazzino tradizionale e 4.100 di magazzino automatizzato; mentre in area Civ & Civ verrebbero realizzati un magazzino di 8.000 metri quadri e una palazzina uffici di 2.200.

çe ragioni della protesta sono molteplici, ma si basano soprattutto su questioni ambientali, noncè economiche: "Il progetto è presentato dal Comune come riqualifica nel “Piano Periferie”; tuttavia si presenta come una svalutazione per i residenti del quartiere e della città. L'impianto vedrà un traffico di presumibilmente 400/500 camion al giorno (in un’area soggetta a restrizioni antismog), e provocherà disagi su molti fronti (traffico congestionato, distruzione di un'area verde con alberi secolari, abbassamento della falda acquifera del quartiere, ecc)", spiega il comitato-

"Il quartiere Sacca si trova a solo 1.5km dal centro, eppure gode delle polveri dell'inceneritore (2 km in linea d’aria) e delle new entry: nuovi impianti inquinanti di ogni tipo nel quartiere (GLS, CPC, e altri), tangenziale Carducci, sede degli autobus, ecc. Ci battiamo per la vivibilità di questa zona e la sua riqualificazione. Siamo stanchi di fabbriche e maxi-poli logistici con il loro inquinamento e il loro traffico in zona urbana", si legge nelle rivendicazioni della petizione diffusa su change.org.

"Chiediamo che chi ci amministra inverta la rotta e ricerchi la salute dei cittadini e il loro benessere psico-fisico prima di tutto", conclude il comitato, che lancia un appello tuttavia utpico: "Chiediamo che il progetto Polo Logistico Conad Modena Nord Ovest venga spostato a zona più consona, lontano dal centro abitato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sacca, un comitato e una petizione contro il Polo Logistico Conad

ModenaToday è in caricamento