"Il saldo della Tares? Guasterà la Feste dei modenesi"

L'intervento di Vittorio Ballestrazzi per la lista modenasaluteambiente.it: "Dalla raccolta differenziata porta a porta a tariffa puntuale ci avrebbero guadagnato tutti eccetto Hera"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

In questi giorni sta arrivando a casa dei cittadini e negli uffici delle ditte di Modena il saldo della Tares. Sarà la conferma degli aumenti che, per certe realtà, saranno causa di gravi problemi e guasteranno l'umore anche nei prossimi giorni di festa. A Modena si doveva e poteva agire sulla quota variabile che incide quasi al 50% dell'importo. In questi anni abbiamo detto in tutte le sedi che la soluzione era nella raccolta porta a porta con tariffa puntuale per tutti, privati e ditte sia individuali che collettive e nella drastica riduzione del criterio di assimilazione.

Per le ditte arriverà anche l'aumento del 10%, oltre a quello del 3,5% per tutti, che prima era IVA e si poteva scaricare e adesso sarà imposta. In consiglio comunale io ne ho parlato nel 2008 presentando una delibera popolare discussa e respinta e, da giugno 2009 fino ad ora, abbiamo portato nella commissione consigliare Ambiente almeno 6 esperti che proponevano quella soluzione. Ci avrebbero guadagnato tutti: l'ambiente, la salute, i cittadini, il lavoro, l'economia. L'unica che non ci avrebbe guadagnato era Hera che avrebbe visto ridurre i conferimenti all'inceneritore con conseguente calo di introiti e calo degli importi delle bollette che pagavano i cittadini. Guardando il dettaglio della Tares si nota anche l'importo del 5% dell'addizionale provinciale. Qui si aggiunge al danno anche la beffa. Quei soldi la provincia dovrebbe chiederli ad Hera alle cui richieste, sostanziali o non sostanziali, non dice mai NO. 

Siamo ancora in tempo per cambiare Verso, come recitava lo slogan vincente di Matteo Renzi, perchè la Provincia di Modena e i Comuni, soprattutto quello di Modena, possono deliberare di passare al porta a porta con tariffa puntuale anche con le nuove imposte che verranno decise con la legge di stabilità. Questi politici avranno capito che quello è l'unico Verso possibile? La strada purtroppo, per colpa loro, sarà lunga ma tutti ne trarranno giovamento.

Torna su
ModenaToday è in caricamento