rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Politica

Sanità: l'Idv di Modena attacca il Pal da lei stessa approvato

Una nota dell'Idv critica il Pal approvato dai suoi stessi consiglieri e assessori in Provincia e nei Comuni: crisi diplomatica in viale Martiri con un Sabbattini furioso

Quello di oggi è stato un mercoledì da leoni per il Presidente della Provincia di Modena Emilio Sabbattini: il numero uno di viale Martiri stamane ha tirato giù dal letto con una telefonata di fuoco il capogruppo Idv in consiglio provinciale Sergio Pederzini. Cosa ha suscitato una simile ira? Un comunicato inviato lunedì pomeriggio dall'ufficio stampa modenese del partito di Di Pietro in cui si attacca a testa bassa il piano attuativo locale della sanità modense, nota di cui il capogruppo Idv, nonché assessore al Comune di Fiorano, era totalmente all'oscuro. Peccato che il Pal, negli scorsi mesi, fosse stato approvato con il voto favorevole dell'Idv non solo in Provincia, ma nei diversi comuni modenesi in cui è maggioranza.

IL COMUNICATO DELLA DISCORDIA - "Le voci che si vanno rincorrendo in questi giorni sul cambio congiunto dei direttori generali delle due aziende sanitarie modenesi sono l’ulteriore conferma di un malcostume di cui resta prigioniero il sistema sanitario modenese e non solo". Così esordisce la nota a firma di Idv Modena pubblicata oggi su alcuni quotidiani locali in merito a un eventuale rimozione da parte dell'assessore regionale dei direttori modenesi Giuseppe Caroli e Stefano Cencetti: "L’unica attenzione che domina la scena è di quale corrente o anima è espressione questo o quel candidato. Dei timori e delle critiche piovute da autorevoli ambienti sanitari al PAL, approvato nei mesi scorsi, e delle risposte da fornire per allontanare i timori di una caduta della qualità delle prestazioni non si intravede traccia nei commenti di questi giorni. Nelle intenzioni di chi governa e tiene le redini delle nomine non c’è alcuna consapevolezza dei disastri combinati con il PAL votato dagli amministratori modenesi (esponenti Idv compresi), su cui sono giunte opportunistiche prese di distanza, quando invece era il caso certamente di alzare barricate prima della sua approvazione da parte della Conferenza socio-sanitaria territoriale". Per l'Idv sono "incomprensibili le voci" sulla rimozione dei direttori modenesi: "L’allontanamento di Caroli e Cencetti suona soprattutto come il prezzo che i marpioni della politica locale intendono pagare per errori loro: Caroli e Cencetti non sono altro che le prede date in pasto ai critici del PAL per allontanare responsabilità che, invece, devono essere unicamente imputate alle istituzioni modenesi, e in particolare alla Provincia o alla Conferenza socio-sanitaria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: l'Idv di Modena attacca il Pal da lei stessa approvato

ModenaToday è in caricamento