rotate-mobile
Politica Sassuolo

Sassuolo, il Consiglio approva il bilancio e salva la Giunta

La maggioranza tiene e riesce a far approvare l'esercizio consuntivo 2012 dopo il rinvio di due settimane dal primo voto contrario. Polemiche dall'opposizione


Alla fine, dopo qualche giornata di troppo, spesa nell'agonia, a Sassuolo ce l'hanno fatta. Non stiamo parlando di promozione in Serie A – per la quale il verdetto verrà emesso tra pochi giorni – ma dell'altrettanto travagliata approvazione del bilancio comunale. Dopo la bocciatura avvenuta lo scorso 30 aprile per le spaccature interne alla maggioranza, si è reso necessario un lavoro intenso da parte dell'Amministrazione e del sindaco Luca Caselli per rimettere insieme i numeri che potessero garantire l'approvazione del consuntivo e scongiurare il commissariamento.

Alla fine sono stati 16 i voti favorevoli, dei gruppi PDL, Lega Nord, del Sindaco e del Consigliere Gottardi (Gruppo Misto) e 12 voti contrari, deI gruppo PD dei Consiglieri Guendalini e Cerverizzo (Siamo Sassuolo); astenuti invece i consiglieri Benedetti (PDL) e Gandini (Gruppo Misto), mentre Basile (IDV) non ha partecipato al voto. Determinanti sono state anche le contestate dimissioni del consigliere Francesco Battani, cui è subentrato Giovanni Bondi, che non ha fatto mancare il suo appoggio alla maggioranza.

“Ha prevalso la responsabilità politica ed istituzionale – ha dichiarato il sindaco Caselli – L’approvazione a netta maggioranza del bilancio consuntivo 2012, premia il lavoro di confronto, di dialogo e di ascolto portato avanti in queste due settimane, con chi, in maggioranza, aveva espresso con coerenza e franchezza il proprio parere contrario. E’ stato un confronto costruttivo. Il successo non è dell’Amministrazione ma di tutta Sassuolo, che non si sarebbe meritata un commissariamento che avrebbe congelato l’azione della giunta e con essa tutta la città. Abbiamo fatto autocritica, ammesso gli errori, ribadito le nostre ragioni, e faremo tesoro delle proposte avanzate all’interno del bilancio di previsione 2013. Starà ai cittadini, al termine della legislatura, giudicare il nostro operato e scegliere liberamente chi governerà la città”.

Il bilancio consuntivo si è chiuso con un avanzo di quasi un milione e mezzo di euro, ma la situazione economica resta critica, specialmente in relazione alle difficoltà della Sassuolo Gestioni Patrimoniali, partecipata dal Comune. Proprio la SGP è stata al centro del dibattito di queste ore e della lunga seduta in Consiglio Comunale. Dure le reazioni dell'opposizione, sintetizzate dal commento odierno del democratico Sandro Morini: “Abbiamo perso! Il consuntivo 2012 è passato, Ha perso il buon senso e soprattutto perdono i Sassolesi: grazie a questo bilancio approvato rischiano 500 € al giorno di danno erariale (fino ad ora siamo arrivati a 250.000 € di danno). Ma soprattutto rischiano di trovarsi tra 11 mesi un comune al collasso finanziario e con la prospettiva certa di avere tutte le tasse alle aliquote massime consentite - ha scritto Morini, che ha poi aggiunto - Adesso Sassuolo va avanti con un sindaco commissariato dalla sua maggioranza, dovrà cedere a breve le deleghe sul bilancio e il personale, attendiamo con poca fiducia, di conoscere il nome di questo commissario politico nella speranza che sappia fare anche solo in parte, quello che avrebbe fatto in meglio un commissario prefettizio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo, il Consiglio approva il bilancio e salva la Giunta

ModenaToday è in caricamento