Sciopero per il clima, il Ministero giustifica le assenze degli studenti

Corteo in centro storico a Modena venerdì 27 settembre. Aderiscono i sindacati e anche il Ministro Fioramonti avvalla la protesta, pur rispettando l'autonomia di ogni istituto

Si avvicina il nuovo sciopero globale per il clima, previsto per il prossimo 27 settembre, che vedrà il corteo sfilare anche per le vie di Modena. Il ritrovo per la manifestazione cittadina è previsto per le 9.30 in largo Sant'Agostino e si prevede un discreto afflusso di pubblico, in linea con il successo che la campagna ambientalista sta riscuotendo a livello globale. Insieme agli organizzatori di Friday For Future ci saranno diverse associazioni e sigle locali, al pari dei sindacati.

La Flc Cgil, ad esempio, ha deciso di proclamare anche lo sciopero per i lavoratori di tutte le categorie della conoscenza: Scuola, Università, Ricerca e Alta Formazione Artistica e Musicale. “Siamo infatti fortemente convinti che il mondo della conoscenza possa dare un apporto insostituibile per affrontare la crisi climatica ed ecologica – afferma Claudio Riso segretario Flc Cgil di Modena - la ricerca, la formazione delle giovani generazioni sui temi ambientali, l’apprendimento di stili di vita rispettosi dei limiti imposti dalla natura, sono tutte direttrici da seguire, da un lato, per evitare il collasso del nostro ecosistema e dall’altro per spingere i governi - anche quelli del territorio - a fare grandi investimenti finalizzati alla transizione ecologica, rispettosa dei principi di giustizia sociale, ambientale e climatica”.

Anche la Cisl Scuola Emilia Centrala aderisce alle iniziative che si tengono in occasione della Settimana sul clima (WeekForFuture, 22-27 settembre), culminate ieri all’Onu nel Climate Action Summit 2019. "Siamo in contatto – spiega la segretaria generale della Cisl Scuola Emilia Centrale Antonietta Cozzo - con le associazioni territoriali impegnate nell’organizzazione delle diverse iniziative della Settimana sul clima e favoriamo la partecipazione alle azioni di sensibilizzazione, ove possibile, anche attraverso l’indizione di assemblee provinciali in orario di servizio nella giornata del 27 settembre".

Nel frattempo - a riprova di una mobilitazione d'intenti che è ormai mainstream - lo stesso Ministero dell'Istruzione è intervenuto con una circolare a firma del Capo Dipartimento che sensibilizza le scuole a considerare l'assenza dei ragazzi di venerdì 27 settembre come "giustificata" per la partecipazione alla manifestazione, tale così da non contare al fine del numero massimo di assenze consentite durante l'anno scolastico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento