Politica

Seta. Muzzarelli: "Impegno per il rinnovamento"

Nella comunicazione al Consiglio sulla nomina del nuovo presidente Andrea Cattabriga e del cda dell’azienda, il sindaco ha richiamato il documento dell'assemblea modenese

Alla nuova presidenza di Seta spa è stato chiesto un impegno a “intraprendere ogni azione utile al rinnovamento e rilancio dell’azienda e al miglioramento dei servizi, compresa la verifica e il rinnovo della direzione e dell’organizzazione dei vertici aziendali”. E' uno degli elementi del documento di indirizzi approvato dall'assemblea dei sindaci nelle scorse settimane che il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ha richiamato nel comunicare al Consiglio comunale la nomina del nuovo consiglio di amministrazione dell’azienda che, proprio su indicazione dei sindaci modenesi, come prevede lo statuto, avrà come presidente Andrea Cattabriga, 62 anni, dirigente ceramico, già manager di diverse altre società con ruoli di direttore generale, commerciale, marketing e gestione del personale.

Nel documento di indirizzi citato dal sindaco si sollecita anche la Regione alla “revisione dei meccanismi di ripartizione dei fondi che oggi penalizzano il bacino modenese” e si dà mandato di “approfondire le ipotesi di ulteriore aggregazione societaria tra i gestori a partecipazione pubblica attualmente operanti in regione”. Nel documento si evidenzia anche che si registrano criticità e sofferenze: "In particolare sul versante delle relazioni industriali e della persistente vetustà del parco mezzi e si chiede agli amministratori di presidiare gli aspetti patrimoniali devono essere costantemente rafforzati, in vista delle future gare per l’affidamento dei servizi”. 

Mentre si chiede di completare il Piano di sostituzione dei mezzi, con un nuovo programma di investimenti da inserire nel prossimo Piano industriale al fine di migliorarne la qualità e l’affidabilità, anche attraverso una più efficace organizzazione delle attività di manutenzione; nonché di proseguire negli investimenti sulla bigliettazione elettronica, sull'organizzazione della rete di vendita e di informazione all’utenza. Infine, il documento ribadisce la necessità di proseguire nelle trattative “volte a ridefinire e sottoscrivere il contratto unico aziendale, superando le attuali disparità determinate dalla persistenza di diversi contratti aziendali derivanti dalle aziende che hanno costituito Seta, utilizzando tutti gli strumenti normativi disponibili, e con l’obiettivo di ricostruire un clima di positivo confronto con le organizzazioni sindacali”.

Il nuovo cda di Seta è stato approvato all’unanimità dall’assemblea dei soci il 9 luglio. Gli altri due componenti di nomina pubblica sono Daniele Caminati (in rappresentanza di Reggio Emilia, al secondo mandato come consigliere) e Matteo Gagliardi (per i soci pubblici di Piacenza, in sostituzione di Massimo Garibaldi), mentre i due componenti indicati da Herm srl, entrambi confermati, sono: Giuseppina Gualtieri (Presidente ed Amministratore Delegato di Tper Spa) e Fabio Teti (Direttore dell’area Amministrazione, Controllo e Sviluppo commerciale di Tper Spa). L’assemblea dei soci ha inoltre provveduto a nominare i componenti del Collegio Sindacale: presidente è Alessandra Ferrara, i sindaci effettivi sono Valentino Di Leva e Anna Maria Nigro; i supplenti Federico Bacchiega e Monica Manzini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seta. Muzzarelli: "Impegno per il rinnovamento"

ModenaToday è in caricamento