rotate-mobile
Politica

Visite ed esami medici nei festivi, i sindacati non gradiscono

Il piano dell'Ausl per la riduzione delle liste d'attesa si scontra con i sindacati confederali, che chiedono di vederci più chiaro, prospettando soluzioni alternative: “Rafforzamento degli organici per ora è solo su carta, serve un tavolo di confronto”

Le grandi manovre della Sanità locale non convincono tutti. Il nuovo piano approntato da Ausl e Policlinico per ridurre i tempi di attesa per gli esami e le visite specialistiche si trova infatti a dover fare i conti con le prime rimostranze sindacali. Cgil, Cisl e Uil di Modena chiedono infatti un dialogo maggiore, non fermandosi quindi alle rassicurazioni di Massimo Annicchiarico per l'azienda Usl e Ivan Trenti per il Policlinico, dirigenti della sanità modenese.

"I dati positivi annunciati dal dg Annichiarico - raccomandano i sindacati - devono essere discussi ed analizzati nei prossimi incontri con i sindacati. Molte scelte diverse, infatti, possono contribuire al risultato della riduzione delle liste di attesa: potenziamento delle fasce orarie, implementazione di sistemi per segnalare tempestivamente le eventuali disdette, miglioramento della appropriatezza per evitare di alimentare prescrizioni inutili".

A preoccupare i rappresentanti dei lavoratori vi è sicuramente la novità più rilevante del piano Ausl, che prevede l'opportunità di svolgere alcuni esami (come ad esempio la Tac) non solo al sabato – come accade ormai da qualche mese – ma anche alla domenica. Non certo una rivoluzione per quanto riguarda il personale sanitario, abituato ad un lavoro che non conosce pause, ma sicuramente incisiva sul piano dell'organizzazione del lavoro.

Inoltre, risulta "centrale" per Cgil, Cisl e Uil il rafforzamento degli organici, "rafforzamento da tempo annunciato ma scarsamente concretizzato". Anche su questo fronte le sigle sindacali insistono quindi per un confronto ampio con i vertici delle due aziende sanitarie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visite ed esami medici nei festivi, i sindacati non gradiscono

ModenaToday è in caricamento