Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Elezioni comunali 2019, sinistra modenese al lavoro per un nuovo soggetto unitario

Al via il percorso partecipativo locale in vista delle amministrative, coordinato da Articolo Uno-Mdp, per dare solidità al progetto di Liberi e Uguali. Prima gruppi di lavoro tematici, poi congresso entro la fine dell'anno

Si è riunita ieri, 30 maggio 2018, l’assemblea cittadina di Articolo Uno-Mdp finalizzata al confronto sulla situazione politica generale, ma soprattutto all’avvio del percorso che porterà alle elezioni amministrative modenesi del 2019. Sul tavolo c'erano gli esiti dell'Assemblea nazionale di Liberi e Uguali dello scorso 26 maggio, dove è emerso un documento che traccia la direzione verso un nuovo soggetto politico della sinistra, proseguendo, in tal modo, il cammino unitario iniziato nel dicembre 2017.

L’odg approvato ieri in assemblea ne sottoscrive, infatti, indirizzi politici e modalità di cui l’asse centrale resta la promozione di una fase costituente aperta e democratica, attenta al coinvolgimento dei territori, del mondo dell’associazionismo, delle forze sociali e delle esperienze civiche. 

Tale processo costituente prevede dapprima la costituzione di organismi provvisori a livello territoriale sul modello di quello nazionale, poi la realizzazione di un percorso in due fasi: la prima, da concludersi entro il mese di settembre 2018, di definizione del profilo politico-culturale di fondo, mediante il voto su tesi degli aderenti; la seconda, una vera e propria stagione congressuale, da concludersi entro il 2018, che individui linea politica e organi dirigenti di LeU.

In altre parole, se la tabella sarà rispettata, entro la fine dell'anno si consoliderà un soggetto uniario della sinistra che potrà giocare un ruolo chiave nel panorama politico modenese alle prossime elezioni amministrative, che nella primavera del 2019 coinvolgeranno il capoluogo e i maggiori centri della provincia.

"Nel garantire a livello locale il nostro sostegno alla proposta che LeU elaborerà per le prossime elezioni politiche, ritenendo prioritaria la definizione del proprio profilo come soggetto politico autonomo al di là delle liste elettorali, proporremo, sin da ora, a partire dal Gruppo Consiliare, un percorso di confronto aperto sulle politiche locali da sviluppare insieme alle forze civico-progressiste, ambientaliste, alle realtà associative e alle singole personalità interessate, per definire una nuova proposta politica alla città relativamente alla scadenza amministrativa del 2019, attivando gruppi di lavorocapaci di favorire il massimo della partecipazione - spiega Articolo Uno-Mdp - Da un punto di vista operativo, entro poche settimane raccoglieremo le adesioni ai gruppi di lavoro ed individueremo i referenti di area tematica definiti dal Coordinamento Cittadino: i gruppi copriranno i temi: Ambiente, mobilità e urbanistica; Sanità e welfare; Immigrazione; lavoro e impresa; istruzione e cultura; Il Comune tra aree vaste, Regione e Stato; Legalità e sicurezza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali 2019, sinistra modenese al lavoro per un nuovo soggetto unitario

ModenaToday è in caricamento