Sondaggio di Forza Italia tra i commercianti del centro: "Muzzarelli bocciato"

I berlusconiani hanno "interrogato" 323 negozianti e presentato le risposte (anonime), dalle quale emerge un 61% di pareri negativi nei confronti dell'operato del sindaco

Nelle scorse settimane Forza Italia ha redatto e distribuito un questionario anonimo tra i commercianti del centro storico di Modena, con l'intento di comprendere le ragioni della crisi che ha portato ad una serie di chiusure negli ultimi anni. Le 11 domande proposte agli esercenti chiedevano se ritenessero di essere stati  ascoltati e sostenuti dall’Amministrazione comunale, se le apertura dei nuovi centri commerciali esterni al centro storico avessero danneggiato le loro attività, se l’accesso al centro fosse adeguato, se fossero soddisfatti dell’ordine pubblico e della sicurezza, se soddisfatti della pulizia, della manutenzione e dell’illuminazione, se soddisfatti della raccolta  rifiuti e della tariffa applicata, se utili le manifestazioni culturali e le notti bianche e infine si chiedeva un voto per l’operato del sindaco Muzzarelli.

Al questionario proposto a oltre 400 esercizi hanno risposto in 323 e i risultati sono stati presentati oggi dalla candidata azzurra Anna Maria Bonaccini e dal candidato sindaco Stefano Prampolini. "Dalle risposte raccolte è emerso a chiare lettere che una percentuale rilevante degli esercenti del centro storico di Modena (circa i 2/3) è fortemente critico con l’attuale amministrazione che a loro giudizio, non li ha ascoltati , non li ha sostenuti, ha creato un sistema di parcheggi a pagamento che ha fortemente penalizzato l’accesso al centro storico di Modena, che ricordo essere il più grande centro commerciale  della città per  non dire della provincia. Inoltre, pur ammettendo che il  servizio di raccolta rifiuti sia soddisfacente, tuttavia solo il 22% ritiene Tari adeguata, tutti gli altri vorrebbero che fosse ridotta perché troppo alta o abbastanza alta. Infine, viceversa, circa i 2/3 sono favorevoli alle manifestazioni culturali, mentre il 59% è favorevole alle notti bianche".

Il sondaggio è quindi un assit alal campagna elettorale del centrodestra: "Il voto al sindaco Muzzarelli mostra a chiare lettere l’insoddisfazione; solo il 39% ha indicato un voto sopra la sufficienza", spiega Forza Italia, che poi aggiunge - In conclusione occorre una svolta autentica e decisa se si vuole uscire dalla crisi del centro storico e  riportarlo all’attrattività, alla ricchezza e varietà delle offerte di mercato".

"Noi proponiamo di metter mano al contratto con Modena Parcheggi spa  che ha  determinato l’obbligo di pagare una sorta di tassa, una gabella,  per accedere al centro storico, di ridurre il  numero dei parcheggi a pagamento ( strisce blu) e di inserire, come era una volta, un numero consistente di parcheggi liberi ( strisce bianche) nei viali  che circondano il centro - aggiunge Bonacini - Occorre inoltre metter mano all’Urbanistica ( nuovo Piano regolatore) che disponga criteri più restrittivi all’apertura di nuovi centri commerciali all’esterno del centro storico. Riteniamo che quelli attuali siano già più che sufficienti, anzi sono in numero eccessivo rispetto alle esigenze della collettività nel suo complesso. La tassa  sui rifiuti  è da rivedere riducendola perché troppo alta. Il centro storico di Modena è sempre più frequentato da questuanti,  extracomunitari o nomadi, che importunano  continuamente i passanti;  occorre un maggior controllo da parte della polizia municipale che faccia rispettare le norme vigenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento