rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica Nonantola / Via Larga

Impianto di compostaggio di Nonantola, la società rinuncia all'ampliamento

Sara Srl presenta alla Provincia una richiesta per la sospensione del procedimento di VIA per l'impianto nonantolano. Si apre una nuova fase di dialogo con l'Amministrazione e i cittadini

"La società SARA srl, proprietaria dell'impianto di compostaggio presente in località Via Larga, per il quale ha recentemente presentato alla Provincia di Modena un progetto di adeguamento funzionale, ha comunicato all'Amministrazione Comunale di aver inoltrato domanda di sospensione della procedura di valutazione di impatto ambientale in corso”. E' la stessa Amministrazione di Nonantola a rendere noto il fatto, dopo un acceso dibattito sull'opportunità di ampliare un impianto ad alto impatto ambientale.

Alla base della richiesta vi è la possibilità di introdurre ulteriori miglioramenti al progetto depositato, alla luce di più approfondite valutazioni, e l'intenzione di valutare il ruolo che l'impianto potrebbe avere in futuro anche nella gestione del ciclo dei rifiuti locali. 

“L'Amministrazione Comunale valuta in modo positivo la richiesta di sospensiva, ritenendo quest'ultima in linea con quanto richiesto dal Consiglio Comunale di Nonantola al primo punto dell' Ordine del giorno, approvato nella seduta del 28 maggio e reso pubblico nei giorni successivi. Nelle motivazioni alla base della richiesta si coglie inoltre la disponibilità di SARA srl a valutare con la stessa Amministrazione e con la cittadinanza la possibilità di introdurre migliorie impiantistiche, nonché l'integrazione dell'impianto nel ciclo di gestione dei rifiuti locali, come indicato anche nel medesimo ordine del giorno. Come già affermato in precedenza - e nel rispetto degli impegni affidati loro dal Consiglio Comunale - Sindaco e Giunta non mancheranno di farsi parte attiva nel confronto."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto di compostaggio di Nonantola, la società rinuncia all'ampliamento

ModenaToday è in caricamento