rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Politica Caduti in Guerra / Viale Martiri Libertà

Spending review, Sabattini boccia il decreto: "Riassetto istituzionale vago"

Il Presidente della Provincia storce il naso di fronte a quanto deciso dal Governo Monti: "Riassetto estremamente penalizzante per il sistema degli enti locali e ancora troppo vago sulla ridefinizione degli uffici periferici dello Stato

"Non ho mai fatto una difesa d'ufficio delle Province, penso che il governo debba decidere una volta per tutte se questi enti sono utili oppure no. E se l'utilità si misura in base alle competenze che vengono attribuite, credo che l'unica scelta possibile a questo punto sia la soppressione, ponendo fine a questa agonia istituzionale". Così Emilio Sabattini, presidente della Provincia di Modena, commentando il decreto sulla spending review, provvedimento che stabilisce la riduzione e l'accorpamento delle Province in base alla dimensione territoriale e alla popolazione.

"Il disegno di riassetto che esce da quel provvedimento - ha sottolineato Sabattini - estremamente penalizzante per il sistema degli enti locali e ancora troppo vago sulla ridefinizione degli uffici periferici dello Stato, sancirebbe di fatto l'inutilità delle Province al di là della loro dimensione, con la cancellazione della quasi totalità delle funzioni". Inoltre, puntualizza Sabattini, riferendosi alla riduzione dei trasferimenti alle Province, "tagli ancora più significativi sono a carico dei Comuni, e questo - chiosa - preclude la possibilità, per la Provincia di Modena e i Comuni colpiti dal terremoto, di concorrere alla ricostruzione degli edifici scolastici anche con risorse proprie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spending review, Sabattini boccia il decreto: "Riassetto istituzionale vago"

ModenaToday è in caricamento