menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Boschini, vicesindaco e assessore al bilancio

Giuseppe Boschini, vicesindaco e assessore al bilancio

Spending Review, al Comune di Modena mancano altri 2 milioni

L'assessore al bilancio Boschini: "Non ci sono margini per aumentare la pressione fiscale ,cercheremo disperatamente di tagliare ancora la spesa corrente. Probabilmente dovremo intaccare dei servizi"

Svegliarsi la mattina con un nuovo buco di bilancio. Prosegue questa brutta abitudine al Comune di Modena e ad avere l'ennesima gatta da pelare è il vicesindaco Giuseppe Boschini: i nuovi tagli apportati dalla Spending Review all'ente di piazza Grande ammonterebbero a due milioni di euro.

TAGLI AI SERVIZI - Andando ad abbattersi sulla spesa corrente, il taglio si tradurrebbe concretamente in meno servizi per i cittadini. Stando a quanto riferito dallo stesso Boschini all'Agenzia Giornalistica Dire, i due milioni in meno per il 2012 sono solamente "una proiezione spannometrica dato che il riparto non è stato ancora fatto (500 milioni la riduzione complessiva di risorse per i Comuni, ndr). Potrebbe esserci qualche agevolazione per i Comuni virtuosi, ad esempio, ma non lo sappiamo". Quest'anno il lavoro non è stato facile, dato che è già stato eseguito un taglio di dieci milioni sulla spesa corrente. Per recuperarne altri due bisognerà quindi raschiare il fondo delle casse comunali. La cosa, però, non dovrebbe portare a nuove tasse: "Non ci sono margini per aumentare la pressione fiscale - ha precisato Boschini -,cercheremo disperatamente di tagliare ancora la spesa corrente. Probabilmente dovremo intaccare dei servizi".

LICENZIAMENTI - Le conseguenze nefaste della Spending Review potrebbero anche non limitarsi a un ulteriore restringimento del cappio attorno ai bilanci: l'ipotesi dell'assessore Boschini è che "ai Comuni potrà essere imposto di licenziare del personale. Aspettiamo di saperlo". Inoltre, tagliare due milioni quest'anno e altri otto il prossimo, "significa tagliare il 5% delle risorse. Riteniamo che gli enti locali stiano pagando molto più dello Stato centrale. Così si impoveriscono le comunità locali - conclude il vicesindaco - occorre che si stabilizzi il quadro economico a livello europeo, perchè se entriamo nella spirale depressiva dei tagli accade quello che è accaduto in Grecia e Spagna: non se ne esce più. Siamo molto preoccupati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia. A Modena circolazione sospesa lungo il percorso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento