Polizia Municipale di Sassuolo in stato di agitazione, botta e risposta tra sindacati e comune

Negli ultimi mesi si svolti due tavoli di trattativa dove i sindacati Fp Cgil e Cisl Fp, insieme alle Rsu Fp Cgil, hanno segnalato all’Amministrazione comunale di Sassuolo diverse problematiche organizzative presenti all’interno del Comando della Polizia Locale, che hanno comportato un grave malessere ai dipendenti in servizio, a causa di un carico di lavoro eccessivo senza il minimo riconoscimento economico e professionale.

Martedì 17 dicembre si è svolta l’assemblea dei 43 dipendenti del Comando di Polizia, durante la quale è stato dato mandato alle organizzazioni sindacali di proclamare lo stato di agitazion. Sul tavolo c'è in particolare la sospensione o rimodulazione del terzo turno serale, per il quale non sarebbero le direttive regionali sul numero minimo di personale. Vi è poi il fatto che ad oggi il comando è sprovvisto durante alcuni turni settimanali della centrale operativa, una mancanza che incide molto sulla sicurezza degli agenti durante il turno, poiché si ritrovano senza un appoggio fondamentale per le comunicazioni. I sindacati chiedono infine un aumento delle risorse destinate alla formazione professionale.

"Gli incontri avuti con il Comandante Stefano Faso hanno evidenziato come sia tenuta in scarsa considerazione lo stato psicofisico dei propri agenti e la qualità del servizio che devono svolgere per la comunità. La preoccupazione principale sembra essere quella di mettere il più in mostra possibile gli agenti e le pattuglie, in modo da far vedere alla popolazione quanto l’Amministrazione sia presente sul territorio, quando invece l’obbiettivo dovrebbe essere quello di fornire un servizio di qualità e non solo di facciata", attaccano i sindacati.

Il Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani ha risposto alla nota inviata da Fp Cgil e Cisl Fp che preannuncia lo stato di agitazione dei dipendenti spiegando:: “L’Amministrazione Comunale non ha e mai avrà intenzione di sfruttare vigili o dipendenti comunali: c’è stata una lunga trattativa sindacale in cui, dal punto di vista economico, il Comune ha messo sul piatto più di quanto richiesto dai sindacati che, però, è stata interrotta perché Cgil e Cisl hanno chiesto l’interessamento del Prefetto e siamo in attesa di convocazione”.

"I turni massacranti a cui fanno riferimento i sindacati- prosegue il Sindaco – sono circoscritti a 5 ore e 50 minuti al giorno, a cui va sottratta una pausa di 15, 20 minuti come previsto dalla legge, quindi in tutto cinque ore e mezzo di lavoro. Il turno serale/notturno non si mette in discussione anche perché è previsto dal contratto e svolto in altri comuni del Distretto il cui personale, facendo la somma di tutti gli organici, non fa quello del Comune di Sassuolo. Gli standard regionali prevedono turni orari minimi e non già l'inverso: se la lettura del sindacato fosse vera e non palesemente di parte, nessun Comune del distretto né la quasi totalità dei Comuni della Regione con un organico inferiore a 46 potrebbe e dovrebbe, come invece può e deve, svolgere turni serali/notturni. L’aver aggiunto una pattuglia in più ha comportato l’impiego di un solo agente aggiuntivo perché già c’era una pattuglia composta da tre persone e ne abbiamo realizzate due da due agenti ciascuna. Entro fine gennaio arriveranno due nuovi Ispettori, entro marzo sette nuovi agenti: in quel momento aggiungeremo una terza pattuglia per dare risposta ad una maggior richiesta di sicurezza che arriva dalla città. E’ vero, come confermato dai dati della Prefettura, che i furti sono in calo del 40%, ma è difficile spiegarlo a chi il furto lo subisce: maggior presidio del territorio delle Forze dell’Ordine e della stessa Polizia Municipale aiutano a limitare i furti e ad aumentare la percezione di sicurezza”.

“La parzialità delle due sigle – conclude il Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani -  fa sembrare questa protesta più una battaglia politica contro un’Amministrazione di colore diverso, che una vertenza sindacale. In altri comuni, la cui somma di personale della Polizia Locale non fa il numero di Sassuolo, il terzo turno viene fatto con la benedizione del sindacato e pagato sottraendo denaro alla produttività degli altri dipendenti; perché a Sassuolo non si dovrebbe fare?” 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, ritrovata a Pavia la 16enne di Sassuolo

  • L'auto si schianta contro una casa, 20enne muore sul colpo

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Contagio, 12 casi nel modenese. Nessun rientro dall'estero

  • Investe un ciclista e fugge, caccia ad un'auto-pirata a Vignola

  • Piano antismog, dal gennaio 2021 blocco per diesel Euro 4 (ed Euro 5)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento