rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica Caduti in Guerra / Viale Caduti in Guerra

Lega Nord, la compagna del segretario Ghelfi fa causa al partito

Ritenendosi vittima di un demansionamento, Stefania Ballantini vuole portare in tribunale il segretario nazionale Fabio Rainieri, avvalendosi di un legale che ha assistito la Fiom: da organizzatrice di eventi, infatti, sarebbe stata degradata a "portinaia" della sezione provinciale di Modena

Ritenendo di essere stata vittima di un demansinamento, ha denunciato il segretario nazionale Lega Nord ("regionale" per i non padani) Fabio Rainieri. Questa la scelta fatta da Stefania Ballantini, compagna del segretario provinciale di Modena Riad Ghelfi, nota negli ambienti del Carroccio modenese per il suo impegno nell'organizzazione di feste ed eventi quali le selezioni locali di Miss Padania.

IL FATTO - A descrivere la vicenda è stata l'Agenzia Giornalistica Dire. Nell’aprile del 2011 la Ballantini viene assunta dalla Lega come responsabile organizzativa della nazione Emilia, a Reggio Emilia. La donna gestiva, infatti, manifestazioni ed eventi, facendo capo all’allora segretario nazionale Lega Nord, Angelo Alessandri. Ad Alessandri subentra nel maggio 2012 Fabio Rainieri che dal 19 novembre dello stesso anno solleva dall'incarico la Ballantini: non solo, il 10 dicembre 2012 viene trasferita da Reggio Emilia alla sezione provinciale di Modena in viale Caduti in Guerra dove, si legge nella denuncia degli avvocati, quest’ultima si doveva limitare ad “aprire la porta, rispondere al telefono, e circa due volte la settimana occuparsi della pulizia dell'ufficio”.

LE CONSEGUENZE - I legali sostengono che tutto ciò ha provocato un “forte stress psicofisico che si traduce in problemi familiari e della vita di relazione in generale, con conseguenti gravi danni psicofisici”. Ecco perché il 25 febbraio scorso Stefania Ballantini, assistita da un legale noto per aver assistito la Fiom Cgil contro Fiat, Franco Focareta, ha avviato una causa al tribunale del Lavoro di Modena contro i vertici del Carroccio, in primis l'attuale segretario, Fabio Rainieri. È stato chiesto i il reintegro come responsabile organizzativo e il risarcimento di danni patrimoniali e non patrimoniali. L’avvocato Focareta, inoltre, chiede la messa in regola dei contributi previdenziali contributivi della lavoratrice dopo il cambio di mansione, il risarcimento delle ore di straordinario fatte e le spese sostenute durante l'incarico svolto fino a novembre 2012. Dietro le quinte di questa vicenda, si nascondono vecchi antagonismi interni alla Lega e, forse, la compagna del segretario provinciale di Modena Riad Ghelfi altro non è che un capro espiatorio della contrapposizione tra vecchia e nuova segreteria nazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega Nord, la compagna del segretario Ghelfi fa causa al partito

ModenaToday è in caricamento