Le tasse sulle trivelle? Bambini e ragazzi a scuola gratis sui mezzi pubblici

E' l'esperienza avviata a Spilamberto, dove gli spostamenti su scuolabus e mezzi pubblici diventeranno gratuiti per i prossimi tre anni, a beneficio dei bimbi dell'asilo fino ai ragazzi delle superiori. I fondi grazie alle concessioni per l'estrazione di idrocarburi in via Ghiarole

Una scelta di welfare green diversa dal solito: il comune modenese di Spilamberto ha deciso di investire in maniera innovativa le risorse che derivano dalle concessioni per l'estrazione di idrocarburi, Come noto, infatti, nel territorio spilambertese, in via Ghiarole, si trovano impianti di estrazione di metano, attivi da ormai sessantanni e in grado si produrre ogni anno milioni di metri cubi del prezioso gas naturale. Un'attività molto proficua per le società che la gestiscano, che tuttavia devono versare agli enti pubblici importanti tasse per la concessione: tasse che devono essere utilizzate per attutire – per quanto possibile – l'impatto non certo positivo che questi pozzi hanno sull'ambiente.

Purtroppo ad oggi queste risorse non possono essere spese in opere di investimento che permetterebbero risparmi energetici a beneficio di tutta la comunità come, ad esempio, l’efficientamento energetico degli edifici pubblici e illuminazione pubblica a LED. In alcune regioni queste risorse vengono utilizzate per comprare buoni benzina distribuiti a pioggia tra la popolazione, ma Spilamberto ha fatto una scelta molto più mirata.

Ad illustrarla è lo stesso sindaco Umberto Costantini in un intervento pubblicato sul suo sito web, dove spiega che a partire da quest’anno sono state riconosciute al Comune risorse pari a 882.000 €, spalamti su tre anni. “Tra le diverse opzioni sul tavolo, analizzando la situazione della popolazione studentesca, abbiamo scelto di rendere gratuito il trasporto pubblico locale e il servizio scuolabus per i prossimi tre anni a tutti gli studenti spilambertesi dalla scuola dell’infanzia fino al quinto anno di superiori – spiega il primo cittadino – Sono in corso di valutazione anche significative scontistiche per gli studenti universitari, i lavoratori e gli anziani che necessitano del trasporto pubblico locale”.

Secondo i dati illustrati da Costantini, ogni anno sono circa 500 i ragazzi spilambertesi che frequentano le scuole superiori della provincia di Modena. Quasi tutti vanno a scuola acquistando un abbonamento che ha un costo che varia dai 300 ai 400 euro l’anno. Alcuni però, circa un centinaio, vanno a scuola con mezzi dei genitori o propri. Guardando agli studenti delle scuole d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, i ragazzi che usufruiscono del servizio scuolabus pubblico sono circa 100 su più di 1200, per un costo di 250 euro l’uno. A questi stanziamenti il Comune di Spilamberto affiancherà anche un “bonus” per le scuole, che vedranno raddoppiare il budget a loro disposizione per i trasporti nelle gite scolastiche, da 4.000 a 8.000 euro l'anno.

“È una misura senza precedenti, un aiuto concreto e tangibile rivolto a ognuno dei nostri studenti per fargli capire che la sua comunità tiene alla sua formazione, gli è vicina e lo sostiene – chiosa con entusiasmo Costantini – Un ulteriore impegno di sostenibilità ambientale rivolto in primis ai nostri ragazzi perché ogni ragazzo che va a scuola è un importante investimento sul futuro della nostra comunità”. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Podista investito e ucciso, tragedia alla periferia di Carpi

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Non pagano la spesa e colpiscono i dipendenti, coppia denunciata all'Esselunga

Torna su
ModenaToday è in caricamento