menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutele sindacali per i riders, prima riunione del tavolo in Comune

L’assessore Bosi ha incontrato le organizzazioni sindacali: “Primo passo di un percorso che prevede di aprire un dialogo con le aziende”

Il “primo passo” di un percorso per migliorare le condizioni di lavoro dei ciclofattorini, i cosiddetti “riders”, che operano principalmente nel settore del food delivery e che a Modena sono stimati in oltre quattrocento. Così l’assessore al Lavoro Andrea Bosi ha commentato l’esito dell’incontro con le organizzazioni sindacali (Cgil, Cisl, Uil) rappresentanti i riders, che si è svolto nel pomeriggio di mercoledì 27 gennaio, in videoconferenza e che ha portato alla stesura di un protocollo di intesa tra i sindacati e l’amministrazione comunale.

In attesa di un contrattazione collettiva nazionale, che garantisca diritti e tutele inquadrando giuridicamente il lavoro dei ciclofattorini, il protocollo individua alcune azioni concrete per migliorare le condizioni materiali del lavoro quotidiano dei riders modenesi, come, per esempio, l’adozione di misure per tutelare la salute e la sicurezza, la predisposizione di spazi al coperto per poter sostare in sicurezza e al riparo, oltre che di luoghi per la manutenzione delle biciclette, e la possibilità di disporre di power bank per la ricarica dei telefoni.

“Come Comune – ha annunciato l’assessore Bosi – ci siamo assunti l’incarico di fare da tramite e sottoporre il protocollo all’associazione Rete Imprese e agli operatori del food delivery per aprire un dialogo e arrivare a migliorare le condizioni di lavoro dei fattorini dopo aver affrontato il problema sia nel Tavolo per l’economia che nel Tavolo per la legalità. La città di Modena – ha aggiunto – ha sempre sostenuto e promosso i diritti dei lavoratori e continuare a farlo è importante, soprattutto ora nella situazione di crisi aggravata dalla pandemia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, oggi 379 casi e 7 decessi in provincia di Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento