Centro Rimpatri a Modena nel dimentcatoio? Trattative in corso con la proprietà dell'ex Cie

Lo ha confermato il Sottosegretario Sibilla rispondendo ad un'interrogazione della Lega. Il progetto di riapertura dell'ex Cie, annunicato da più parti, resta dunque ancora molto nebuloso

"Per quel che concerne la mancanza di un Centro per i rimpatri nella Regione Emilia-Romagna, posso assicurare che, dopo un'accurata valutazione, è stato ritenuto opportuno ripristinare le funzioni dell'ex Cie di Modena. A tal fine proseguono le trattative per concordare con la proprietà e con l'Agenzia del demanio le condizioni di acquisizione in locazione della struttura spiega Sibilia". 

Così il sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia (M5s), rispondendo in commissione alla Camera alle interrogazioni delle opposizioni. È stata un'interrogazione della Lega (deputati Tonelli, Iezzi, Bordonali, De Angelis, Invernizzi, Maturi, Molteni, Stefani e Vinci) a chiedere conto al Viminale della situazione, rispetto agli annunci degli anni scorsi e dei precedenti Governi. 

In ultimo il governo Lega-M5s aveva annunciato attraverso il Ministro Salvini l'apertura del Cpr ad ottobre, ma l'addio del leader della lega evidentemente ha impedito che il progetto andasse in posto secondo quanto preventivato dal ministro dimissionario.

Vista la mancanza di un Cpr in Emilia-Romagna, si legge nell'interrogazione leghista dove si cita il caso di Modena in relazione a Bologna, "le forze dell'ordine sono costrette a lunghissime e anche difficoltose trasferte per accompagnare gli immigrati irregolari in uno di questi centri, qualora sia disponibile un posto, dovendo procedere altrimenti al rilascio dell'irregolare con il solo foglio di via". 

Posto allora che "il precedente ministro dell'Interno" Matteo Salvini "aveva chiuso l'hub in via Mattei a Bologna, per le disastrose condizioni in cui versava, per riconvertirlo successivamente in Cpr, recentemente invece si è appreso che l'hub in via Mattei verrà riaperto nuovamente ed è previsto a breve l'arrivo di altri 200 immigrati in città". Così, si chiede al ministero quali iniziative verranno prese "per dotare anche questa regione di un Cpr, al fine di procedere agli accompagnamenti presso queste strutture in tempi ragionevoli e più economici e garantire reale efficacia alle espulsioni nella regione medesima".

(fonte DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Patente a punti. Come fare controllo e verifica del saldo

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Furto in casa a Vignola, setacciati i "compro oro" e denunciata una ragazza

Torna su
ModenaToday è in caricamento