rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Politica Caduti in Guerra / Viale Caduti in Guerra

Il Tribunale dà ragione alla Lega Nord, la Ballantini resta a Modena

La segretaria organizzativa del Carroccio e compagna del leghista Riad Ghelfi, ritenendo ingiusto il suo trasferimento e declassamento professionale, era ricorsa contro il suo partito-datore di lavoro. Ma il Tribunale le ha dato torto

Si chiude con una vittoria del partito la controversia tra Lega Nord e Stefania Ballantini, che si era aperta nel marzo di quest'anno. Era stata la stessa 35enne, compagna del segretario provinciale Riad Ghelfi, a ricorrere al Tribunale di Modena per denunciare un demansionamento, a suo modo di vedere ingiusto. Ma con sentenza sentenza del 3 maggio 2013 la sezione lavoro del Tribunale ha rigettato il ricorso presentato dalla Ballantini, che resterà perciò al suo attuale incarico organizzativo presso la sede modenese.

La vicenda, nella quale si intersecano dinamiche personali e correntizie interne al Carroccio, vedeva la Ballantini definirsi vittima di un ingiusto trasferimento, avvenuto a dicembre 2012 dopo che il segretariato nazionale (emiliano-romagnolo, secondo gli schemi leghisti rapportati alla definizione geografica italiana) era passato da Angelo Alessandri a Fabio Rainieri. La Ballantini aveva dovuto quindi abbandonare il ruolo di organizzatrice di eventi a livello locale (fu deus ex machina di una serata di Miss Padania a Savignano sul Panaro), per volontà dello stesso Raineri, dovendosi accontentare di “tenere aperta” la sede di via Caduti in Guerra.

L’avvocato della Ballantini, il bolognese Franco Focareta, noto per avere assistito la Fiom Cgil contro la Fiat, ha sostenuto che la sua cliente ha subito un “forte stress psicofisico che si traduce in problemi familiari e della vita di relazione in generale, con conseguenti gravi danni psicofisici", necessitando così di un provvedimento immediato. Ma la Giustizia ordinaria è stata di tutt'altro avviso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tribunale dà ragione alla Lega Nord, la Ballantini resta a Modena

ModenaToday è in caricamento