rotate-mobile
Politica

Unione Popolare si riunisce a Modena e prova a "sopravvivere" alle elezioni

Sarà Jose Carrasso a coordinare un processo costitutivo del soggetto che punta a radunare le sigle vecchie e nuove della sinistra radicale

Uscita malconcia dal voto del 25 settembre, anche in un territorio storicamente più favorevole come quello emiliano, Unione Popolare prova a strutturarsi per garantirsi un futuro. La lista guidata da Luigi de Magistris che riuniva diverse forze della sinistra radicale ha riunito i propri attivisti anche a Modena, mercoledì 28 settembre presso la sede di CIVICA 15A a Modena, con l'obiettivo di guardare ai prossimi mesi.

"Fin dalla nascita di Unione Popolare si è sempre detto che le elezioni non sono un traguardo, ma una tappa del percorso di questo progetto politico. Coerentemente con ciò, è stata confermata la volontà di proseguire con il progetto di Unione Popolare, nato il 9 luglio, un percorso che necessità di crescere e radicarsi sui territori, facendosi portavoce di quelle istanze già presenti ed espresse nel programma elettorale e che ruotano attorno alle parole chiave ambiente, lavoro, pace e diritti", spiega il movimento.

Unione Popolare si prefigge quindi di "continuare ad essere una comunità politica inclusiva, dove i partiti e i movimenti che ne hanno dato vita possano continuare a portare il loro contributo senza rinunciare alla loro autonomia, aprendosi nel frattempo a tutte quelle persone e quelle realtà presenti sul territorio con cui è già stato avviato un dialogo durante la campagna elettorale".

Ora si è in attesa che parta un processo costitutivo nazionale che coinvolga i territori, in modo da definire strutture organizzative riconoscibili e che il simbolo di Unione Popolare possa esser presente nelle iniziative pubbliche "in cui vengono richiamati il rispetto e la difesa di tutte quelle istanze per le quali ci siamo battuti durante la campagna elettorale". Sono state raccolte le disponibilità dei presenti ad essere informati e a impegnarsi a Modena e provincia per animare questo percorso, affidando, fino alla prossima assemblea costituente, a Jose Carrasso, candidato alla Camera per il collegio di Modena, il compito di coordinare questa prima fase.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione Popolare si riunisce a Modena e prova a "sopravvivere" alle elezioni

ModenaToday è in caricamento