rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica

Questure promosse a fascia superiore, manca Modena. Il Pd all'attacco

Vaccari (Pd): "Il Ministro Piantedosi sconfessa in iter già avviato dalla Lamorgese che l’ha preceduto. Una scelta incomprensibile per un territorio che chiede da anni di potenziare le forze di polizia". Muzzarelli: "Siamo stupiti"

"Perché il Ministro Piantedosi sconfessa Lamorgese, che l’ha preceduto, sulla questura di Modena?". A chiederselo è il deputato modenese del Partito Democratico Stefano Vaccari, sulla scia dell'annuncio arrivato dal Governo circa l'elevazione a rango superiore delle questure di Perugia, Ancona, Potenza e L’Aquila, arrivato nei giorni scorsi.

"C’è una grande assente: proprio Modena. - attacca Vaccari - Ci chiediamo il motivo, visto che l’iter è lo stesso che hanno seguito le altre 4 città, e stranamente, al rush finale, Modena ne viene esclusa. Colpa dei poteri forti o delle lobby internazionali? Niente affatto: molto più semplicemente, Piantedosi ha sconfessato per scelta politica ciò che la Lamorgese aveva portato avanti per Modena come per le altre 4 città summenzionate".

Per il deputato dem la ragione sarebbe politica e peculiare: "Evidentemente non sono piaciute le reazioni della città sul tema del rave e sul Decreto che ha generato, e anziché pensare a dare una mano a un territorio che da anni aspetta una risposta di potenziamento delle forze di polizia per garantire maggior sicurezza a cittadini e imprese, preferisce fare marcia indietro e buttar a mare tutto. Un episodio molto deludente, di cui chiederemo conto nelle sedi opportune, e di cui dovrebbero chiedere conto anche i parlamentari che appoggiano questa maggioranza, le cui promesse di maggior sicurezza restano soltanto sulla carta e, anzi, neppure più su quella".

Al momento non sono note le strategie del Governo per la Questura modenese. Ovviamente l'esclusione da lotto delle quattro province già citate non implica che il progetto sia stato accantonato, ma potrebbe seguire un iter diverso.

L'ultimo aggiornamento ufficiale risale a 4 mesi or sono, quando il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli incontrò il Ministro Piantedosi. In quella sede, il 30 novembre, venne reso noto che era stato licenziato l’Atto ordinativo con il quale è stata predisposta la riorganizzazione degli uffici centrali e periferici del Dipartimento della Pubblica sicurezza e che "si stava lavorando per l’atto conclusivo della complessa procedura, cioè il decreto che sancirà formalmente l’elevazione in fascia A, con il conseguente aumento di organico e dotazioni su tutto il territorio provinciale".

Oggi il sindaco Muzzarelli, sulla scorta delle dichiarazioni del collega di partito, si è detto "stupito" dell'esclusione di Modena. "Chiediamo al Governo di fare chiarezza rispetto a un’esigenza di sicurezza di tutto il territorio sollecitata più volte anche dal Consiglio comunale. Pretendiamo risposte”, ha aggiunto il primo cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Questure promosse a fascia superiore, manca Modena. Il Pd all'attacco

ModenaToday è in caricamento