Ex Amcm, la replica dell'assessore Vandelli: "Non ci sono trucchi, il pubblico ci guadagna"

La responsabile dell'urbanistica modenese risponde alle accuse velate di Modena Volta Pagina circa i conti del progetto di riqualificazione del comparto

"Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Siamo andati in consiglio comunale tre volte e ogni volta sono state dettagliate le opere pubbliche, le urbanizzazioni e i valori. La perizia sui cespiti in cessione all’ex AMCM, firmata dal collegio dei periti e non da Muzzarelli, è pari a € 8.214.750, mentre il quadro economico delle opere pubbliche predisposto dai LLPP è di € 9.280.114 e tiene già conto della detrazione di 2 mln per la realizzazione della palestra. Quindi il pubblico ci guadagna e basterebbe questo per giustificare la sostenibilità dell'opera".

Non ha dubbi Anna Maria Vandelli, Assessore all'Urbanistica del Comuen di Modena, che replica oggi alle affermazioni di Modena Volta Pagina. I civici di sinistra avevano infatti presentato ieri una serie di valutazioni che facevano trasparire un possibile danno per l'interesse pubblico a fronte di qualche vantaggio di troppo per le imprese private che si occuperanno della riqualificazione dell'area ex Amcm. 

"I valori del caso non si stimano con il regolamento citato dall’architetto Righi, che serve esclusivamente per calcolare i possibili incrementi di valore dei terreni, ma deve fare i conti con le dinamiche di mercato. Per capirci, il valore della caserma Fanti, calcolato con il metodo Righi sarebbe ampiamente superiore ai 9 milioni, mentre le aste sono andate deserte a poco più di 3 milioni.  Capiamo che per i rivoluzionari di Volta Pagina (o rigira pagina?) il mercato sia una parolaccia e che i soldi pubblici dovrebbero essere infiniti, ma noi preferiamo fare i conti con la realtà. E la realtà è che alla selezione pubblica, trasparente e aperta, che abbiamo fatto, ha partecipato un solo soggetto - spiega Vandelli, che pi aggiunge - Non ci sono trucchi, stiano tranquilli: l'operazione di riduzione di 2,5 milioni è semplicemente l'importo delle urbanizzazioni e dotazioni stimate unicamente  per comparare i nostri valori a quelli proposti dal privato".

L'assessore chiosa: "Ciò che conta è che la rigenerazione dell'area AMCM è in corso, dopo 25 anni di parole, di confronti. AEM è stato riqualificato e il laboratori aperto è operativo. L'appalto ENEL è stato assegnato. Il Consiglio comunale, democraticamente eletto, per ben tre volte chiamato ad esprimersi, ha deciso di realizzare una riqualificazione a partire dagli edifici e spazi pubblici: le piazze, valorizzando la memoria con il segno dei binari che fungeranno da infrastruttura per attività culturali all'aperto, aree di socialità e integrazione"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non pagano il pranzo e al matrimonio arrivano i Carabinieri: "Le buste non bastano"

  • Podista investito e ucciso, tragedia alla periferia di Carpi

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Arresto cardiaco, da Medolla una nuova tecnologia “salvavita”

  • Scontro sulla rotatoria di strada Gherbella, due feriti e traffico a rilento

Torna su
ModenaToday è in caricamento