rotate-mobile
Politica Madonnina / Via Emilia Ovest

Caserma Pisacane ai privati, la Giunta studia un piano urbanistico

Allo studio una variante che consenta di adibire a edilizia residenziale e servizi la superficie che verrà liberata dalla presenza militare. Niente soldi pubblici, si punterà solo sull'iniziativa privata

Il Comune di Modena scommette sulla riqualificazione delle caserme. Se la ratio resta quella di abbattere i reticolati militari per liberare nuove aree in città a disposizione del pubblico e del privato, questa volta è la caserma Pisacane - 18,5 ettari sulla via Emilia di fronte al parco Ferrari - a finire sotto i riflettori.

Il Demanio militare trasferirà le attività logistiche finora di stanza alla Pisacane allo stabile dell'ex aeronautica di via Minutara: in questo senso, la giunta vuole cogliere l'occasione di un'intesa virtuosa prima che il comandante militare dell'accademia, Giuseppe Nicola Tota, lasci il suo incarico a Modena. L'attuale spazio sulla via Emilia (ovest) subirà un graduale processo di valorizzazione per restituire, negli intenti della giunta, nuovi spazi in termini di residenze, attività di terziario, parcheggi e altri servizi pubblici. 

Il Comune, da parte sua, lavorerà ad una variante hoc e ad un bando successivo per attrarre, si spera, potenziali investitori. Complice le nuove norme dello "Sblocca Italia", c'è una certa fretta e il sindaco Gian Carlo Muzzarelli vuole arrivare al Consiglio comunale del 2 ottobre con la delibera numero zero pronta: la pratica, in questo senso, è stata derubricata da accordo di programma ad un meno vincolante protocollo d'intesa. 

Venendo al merito, "nell'area in questione sorgerà un nuovo polo urbano di eccellenza. È un'operazione di grande respiro, i nostri figli forse riusciranno a vederne i risultati. Scommettiamo sulla capacità del tessuto economico locale di reggere l'operazione, perchè di risorse pubbliche qui non ce ne saranno. Qualche segnale di potenziali investitori? è arrivato, ma è presto", avanza oggi pomeriggio in commissione l'assessore al Patrimonio, Gabriele Giacobazzi. E se non ci saranno acquirenti per la Pisacane? "Per il Comune tutto rimane com'è, l'area resterebbe al Demanio militare per la manutenzione" senza, dunque, grandi prospettive all'orizzonte, fa capire l'assessore.

In sostanza, il terreno della Pisacane verrà venduto ai privati "senza speculazioni", assicura Giacobazzi. Al momento non si possono anticipare le prossime destinazioni d'uso ma un paletto è fissato: "Escludo nuove funzioni di verde pubblico, siamo di fronte al parco Ferrari ovvero a 40 ettari di verde", evidenzia l'assessore promettendo che, in ogni caso, "nulla sfuggirà al controllo del Consiglio comunale" (oggi in commissione nessuno ha criticato). A carico del Comune non ci saranno oneri di investimento, soltanto quelli di predisposizione della variante e degli atti necessari all'operazione. Ma soprattutto, garantisce ancora l'assessore, la variante in ballo non interferirà con il principio del "saldo zero" sul consumo di suolo adottato dalla giunta Muzzarelli fin dal suo recente insediamento: "Esclusi il poligono di tiro e le attività a terra, la densità edilizia nella zona è bassa. Con la variante è presumibile si salirà, ma l'area non è nè verde nè agricola, a queste due categorie non togliamo nulla. L'operazione è virtuosa e alla fine avremo ulteriori spazi pubblici", scandisce Giacobazzi alla seduta nella sala del Consiglio comunale.

Ma la riqualificazione delle aree militari, dopo il passaggio dell'ex aeronautica all'accademia annunciato a inizio estate, a Modena contempla tra l'altro anche il trasloco dell'equitazione dalla caserma Fabrizi alla stessa caserma dell'ex aeronautica. Alla Fabrizi, in centro storico, dovranno svolgersi attività di formazione per i militari e nei suoi attuali due maneggi, allora, l'assessore immagina in futuro ambiziosi progetti: in quello più grande "un grande parcheggio o una palestra per le scuole", in quello più piccolo "un auditorium". Intanto, anche con l'edificio di Santa Caterina si creerà 'valore': l'immobile verrà venduto ad uso residenziale. (DIRE)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caserma Pisacane ai privati, la Giunta studia un piano urbanistico

ModenaToday è in caricamento