rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Politica Piazza Grande

Variazione di bilancio: si riduce l'indebitamento, avanti con piazza Roma

Con la variazione di bilancio estinzione anticipata di Boc e mutui per 7,4 milioni. Tra gli investimenti le risorse per la riqualificazione dell’area di Palazzo ducale

Sette milioni e 400 mila euro di riduzione dell’indebitamento, grazie a una rimodulazione del Piano degli investimenti e all’utilizzo dell’avanzo di amministrazione del 2012, e un aumento del recupero dell’evasione fiscale, in particolare da Ici e Imu. Sono le caratteristiche principali della variazione al bilancio del Comune di Modena illustrata giovedì 28 novembre al Consiglio comunale dall’assessore al Bilancio Giuseppe Boschini. Il provvedimento è stato approvato con il voto favorevole di Pd e Sel, contrari Pdl, Udc, Modena futura, Modenasaluteambiente.it ed Etica e Legalità. L’Aula ha discusso e approvato anche una seconda delibera collegata alla variazione di bilancio, relativa alla riduzione dell’indebitamento attraverso l’estinzione anticipata di prestiti obbligazionari Boc e di mutui. Si sono espressi a favore Pd e Sel, contro Pdl, Udc, ed Etica e Legalità, mentre si sono astenuti Modena futura e Modenasaluteambiente.it.

Come annunciato nelle scorse settimane, in variazione sono previsti anche i finanziamenti necessari per l’avvio dei lavori di riqualificazione di piazza Roma: 500 mila euro di risorse comunali, un milione di fondi europei su di un progetto della Regione. E insieme a questi la conferma delle risorse per altri investimenti come, per esempio, la conclusione dei lavori della scuola Martin Luther King di Portile (500 mila euro), l’asfaltatura del parcheggio delle elementari Anna Frank (100 mila euro), il rifacimento delle fognature nell’area del parco delle Mura (150 mila euro), la manutenzione di alcune strutture protette (150 mila euro), interventi di manutenzione nelle scuole (130 mila euro). Vengono programmati per il 2014, invece, gli investimenti per il completamento delle scuole Mattarella, circa tre milioni di euro.

Nel presentare i provvedimenti, l’assessore Boschini ha sottolineato come rimanga confermato l’obiettivo di chiudere il 2013 rispettando il Patto di stabilità, mentre la variazione (quasi 23 milioni in parte corrente e cinque milioni in conto capitale) è in gran parte dedicata all’adeguamento tecnico necessario rispetto ai provvedimenti  statali sull’Imu. “Il taglio del gettito in seguito alle decisioni del governo – ha spiegato Boschini – è stato quasi totalmente compensato dai trasferimenti. Quel ‘quasi’ corrisponde a circa un ulteriore milione e mezzo di euro in meno ricevuto da Roma al quale abbiamo rimediato con risparmi e razionalizzazioni. Per il Comune di Modena, a conferma che le valutazioni fatte del definire il preventivo erano sostanzialmente corrette, non ci saranno altri effetti negativi sul 2013 senza nessuna modifica alle aliquote Imu per quest’anno, come sempre annunciato e come possiamo confermare nuovamente: a Modena, a differenza di altri Comuni, anche a dicembre l’Imu sulla prima casa non si paga”.

La variazione prevede anche la riduzione, rispetto al preventivo, della previsione di alienazione di valori mobiliari (da 15 a 7,6 milioni di euro), mentre l’estinzione anticipata di Boc e mutui per 7,4 milioni consentirà nel 2014 un risparmio di un milione e 168 mila euro sulla rata, tra interessi e quota capitale. In particolare, verranno estinti due prestiti obbligazionari, con scadenze al 2019 e al 2025, e tre mutui con il Credito sportivo tutti relativi ai lavori realizzati allo stadio Braglia. Il recupero dell’evasione fiscale è relativo in particolare a 600 mila euro in più del previsto di imposte arretrate dell’Ici e a 200 mila euro in più di arretrati Imu, a seguito della dinamica delle attività di accertamento notificate ai contribuenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variazione di bilancio: si riduce l'indebitamento, avanti con piazza Roma

ModenaToday è in caricamento