rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Politica

Trande (Pd): “Come promesso, non si vendono azioni Hera”

Il capogruppo Pd: "La modifica dello statuto di HSST ha messo il Comune in condizione di affrontare ogni evenienza, ma gli amministratori modenesi sono stati di parola"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

«Siamo gente di parola. Avevamo detto che avremmo fatto di tutto per non vendere patrimonio mobiliare (si legga Hera) e così sarà. Per senso di responsabilità e realismo, caratteristica dei buoni amministratori che  non raccontano fanfaluche, abbiamo approvato una modifica dello Statuto di HSST che ci permetteva di vendere a soci "pubblici" senza intaccare la quota di controllo modenese del Patto di Sindacato degli Enti Locali. L'abbiamo fatto per metterci nelle condizioni di affrontare ogni evenienza visto che dovevamo rispettare il patto di stabilità (23 milioni, oggi 16, dei modenesi a garanzia del debito dello Stato centrale) e fare qualche investimento per non fare "morire" la nostra città. Qualcuno era scettico (le opposizioni della insolita destra modenese di matrice leninista che propugna la "collettivizzazione dei mezzi di produzione") e qualcuno altro diffidava delle nostra volontà e buona fede (come i comitati per "l'acqua pubblica/bene comune" per i quali abbiamo e confermiamo attenzione e rispetto). Invece è andata come avevamo indicato nell'ordine del giorno di accompagnamento del Pd alla delibera di modifica dello Statuto HSST e alla fusione HERA-ACEGAS APS. Dobbiamo un ringraziamento al sindaco, al vice-sindaco Boschini e alla Giunta per l'ottimo lavoro di aggiustamento in corso dei conti 2012 che ha consentito i non vendere 13,4 milioni di euro di patrimonio mobiliare preventivati. La conservazione del patrimonio di azioni e il controllo pubblico di Hera, anche nel difficile quadro economico-finanziario del nostro Comune provocato dai tagli dei Governi Berlusconi e dalle spending review del Governo Monti, rimane un obiettivo fondamentale per il quale, Pd-Giunta-Gruppo Consiliare, continueranno ad operare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trande (Pd): “Come promesso, non si vendono azioni Hera”

ModenaToday è in caricamento