menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Remesina

Via Remesina

Viabilità Carpi: via Remesina nuovamente a doppio senso

Vittoria di cittadini e commercianti dopo mesi di lunghe battaglie con l'amministrazione comunale e l'assessore D'Addese per l'abbandono del senso unico. La cronistoria della vicenda

Una decisione impopolare e per certi versi paradossale che ha fatto discutere l'intera città di Carpi, la rabbia di cittadini e commercianti, la mobilitazione, le firme, e, finalmente, il successo in consiglio comunale: dopo sette mesi di senso unico, via Remesina torna a doppio senso di marcia. Così ha deciso venerdì scorso il consiglio comunale di Carpi al termine di una seduta molto sentita da cittadini ed esercenti.

SENSO UNICO - Tutto è iniziato a settembre 2011 quando il Comune di Carpi emette un’ordinanza che rende a senso unico il tratto ferroviario di via Remesina. L’assessore ai lavori pubblici D’Addese giustifica questa ordinanza con motivi legati alla sicurezza, visto il crescere del traffico in quel tratto di strada. Fin da subito si mobilita un nutrito gruppo di cittadini che, nonostante diversi incontri con l’assessore ai lavori pubblici per esprimere la propria contrarietà, non riesce ad ottenere nulla. Ad ottobre 2011 il movimento Giovane Italia decide di sostenere questi cittadini e di aiutarli nella propria battaglia. Viene quindi organizzata una petizione popolare per la quale vengono raccolte e depositate a dicembre 2011 ben 1400 firme.

ASSEMBLEA - Il 12 febbraio 2012 viene organizzata un’assemblea dove 400 cittadini che cercano di spiegare all’assessore che “Quell’ordinanza è sbagliata perchè taglia fuori tutti gli esercizi commerciali, creando disagi per i residenti, costretti a allungare di 5 km il percorso per raggiungere Fossoli”, ci spiega Antonio Russo Consigliere comunale Pdl e Responsabile Giovane Italia Carpi. Ma l’assessore difende strenuamente la propria posizione. Nelle settimane successive tutti i commercianti si recano dal Sindaco Campedelli per consegnargli simbolicamente le chiavi dei loro esercizi commerciali. Il Sindaco, che evidentemente era sempre stato contrario al provvedimento, esprime loro l’intenzione di riportare a doppio senso via Remesina.

LIETO FINE - La svolta  nel consiglio comunale del 3 maggio dove sono stati presentati ben due proposte per il ripristino del doppio senso in via Remesina, una dal gruppo Pdl e l’altra da Pd-Idv che sono stati votati quasi all'unanimità. Per il pidiellino Antonio Russo si tratta di “una vittoria per noi, ma anche per il comitato che è stato sempre presente, annullando logiche partitocratiche di pregiudizio, visto che si sono schierati in modo diretto anche in presenza di un simbolo che non proprio era apprezzato, ma da parte loro c’è stata l’umiltà di ammettere che non importa il simbolo ma le persone, noi con questa vittoria abbiamo dimostrato che una politica nuova c’è”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento