Politica Piazza Grande

Consiglio comunale: Ballestrazzi lascia, al suo posto Sandra Poppi

La seduta di oggi, lunedì 25 giugno, sarà l'ultima per il capogruppo di Modenacinquestelle.it. Al suo posto siederà la presidente del Wwf modenese: "Presentarci prossime elezioni? Vedremo l'elvolversi del quadro politico"

Vittorio Ballestrazzi

Quello di oggi, lunedì 25 giugno 2012, sarà l'ultima seduta di consiglio comunale per Vittorio Ballestrazzi, capogruppo di Modenacinquestelle.it. "Come da promessa elettorale - ha scritto sul suo blog - dopo tre anni il sottoscritto si dimette per fare subentrare il primo o la prima dei non eletti". A prendere il suo posto sarà l'ambientalista Sandra Poppi, presidente del distaccamento modenese del Wwf, già all'onore delle cronache locali per la mancata elezione in consiglio regionale nel 2010 tra le fila del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. All'epoca, lo scandalo costò l'epurazione per Ballestrazzi da parte dello stesso comico genovese mezzo raccomandata.

INIZIATIVE - Tutto si può dire, fuorché sia stato con le mani in mano. Da quando è entrato in piazza grande, Ballestrazzi ha presentato 237 interrogazioni prendendo parte a un'infinità di dibattiti: "In questi tre anni ho seguito il programma elettorale - ha spiegato Ballestrazzi - e devo dire che, come forza d'opposizione, sono soddisfatto dei risultati ottenuti sia per le proposte accettate (odg sulla raccolta porta a porta nel comune, internet, condomini virtuosi, istruttoria pubblica sulla piscina al Parco Ferrari, consultazione popolare, vuoto a rendere per la notte bianca, palestra Virgin, Fondazione Tommaso Pellegrini e Fondazione Cresciamo etc...) che per i risultati, e sono molti di più, indotti (no alla quarta linea dell'inceneritore, sensibilizzazione sulla raccolta porta a porta dei rifiuti, consiglieri che rappresentano la comunità modenese e non il partito di riferimento, legge sulla polizia locale)".

NOME? - Alla subentrante Sandra Poppi non verrà posto alcun vincolo: "Chi verrà - ha concluso - deciderà la denominazione del gruppo in piena autonomia. Modenacinquestelle.it resterà e, se ci fossero le elezioni adesso, si presenterà. In questi due anni si vedrà l'evolversi del quadro politico. Questa è stata una esperienza bellissima e consiglio a tutti i cittadini di impegnarsi in Politica senza schieramenti ideologici".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale: Ballestrazzi lascia, al suo posto Sandra Poppi

ModenaToday è in caricamento