rotate-mobile
Politica Carpi

Marco Travaglio replica ai volantini di Giovane Italia

Dopo aver sentito la spiegazione della Giovane Italia abbiamo chiesto anche all'altra parte interessata, Marco Travaglio, cosa pensasse della divulgazione dei volantini all'entrata del suo spettacolo

Dopo aver parlato con Roberto Ricco della Giovane Italia in relazione ai volantini distribuiti ieri sera a Carpi, abbiamo chiesto al diretto interessato, Marco Travaglio, cosa ne pensasse.

Travaglio, ha saputo dei volantini distribuiti ieri sera?
Sì. Nel giorno in cui il loro padrone viene condannato a pagare 560 milioni di euro di danni per aver corrotto un giudice per acquisire la proprietà della Mondadori, loro pensano di screditare le persone solo perché hanno fatto delle critiche. So bene anche io delle mie condanne e non mi fanno né caldo né freddo e nemmeno parlo di persecuzione o chiedo leggi a mio favore.

I ragazzi che distribuivano i volantini non hanno visto lo spettacolo.
E’ un peccato che mi abbiano avvertito solo alla fine, se l’avessi saputo prima di iniziare li avrei invitati a vedere lo spettacolo, magari avrebbero capito qualcosa; sarebbe stato divertente.

Solo una curiosità, Montanelli è mai stato condannato per diffamazione?
Certo. Pensi solo che Montanelli era Direttore Responsabile de ‘Il Giornale’ quindi oltre alle condanne per ciò che scriveva lui, ha avuto condanne anche per gli altri quindi sono a decine. Quella che ricordo meglio fu per aver dato del ‘padrino’ a De Mita e fu condannato per un milione di lire; disse che se costava così poco lo avrebbe rifatto perché ne valeva la pena. I “loro” giornalisti hanno sempre inventato, io non ho mai scritto falsità e le mie sono cause civili per risarcimento, non ho mai avuto condanne definitive per diffamazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco Travaglio replica ai volantini di Giovane Italia

ModenaToday è in caricamento