rotate-mobile
social

Barbara Baraldi è la nuova curatrice del fumetto cult Dylan Dog

La supervisione delle storie rimarrà di competenza del creatore Tiziano Sclavi mentre Barbara Baraldi, sceneggiatrice, succede come curatrice a Roberto Recchioni

"Ho iniziato a scrivere Dylan per dire grazie a chi mi ha fatto sentire un’adolescente meno diversa, parte di un tutto in cui il mio senso di solitudine diventava senso di appartenenza. È stato il primo fumetto che ho comprato con i miei soldi, e mi sono sentita subito a casa".

Queste le parole con le quali Barbara Baraldi annuncia sul proprio sito web di essere la nuova curatrice di Dylan Dog, fumetto cult della Sergio Bonelli Editore il cui primo numero (Dylan Dog, L'alba dei morti viventi) risale a ben 37 anni fa, 26 settembre 1986.

La supervisione delle storie rimarrà di competenza del creatore Tiziano Sclavi mentre Barbara Baraldi, sceneggiatrice, succede come curatrice a Roberto Recchioni. 

"Lo ammetto, mi tremano i polsi" - scrive Barbara Baraldi sul proprio sito web - "Ma c’è anche tanta voglia di mettermi al lavoro. Perché la cosa più bella di questo mestiere è vivere all’interno delle storie. Non smettere di esplorare l’animo umano attraverso l’orrore, il genere che più di ogni altro scava nell’inconscio, nel rimosso, e ci permette di allenarci alla paura".

Ecco il video ufficiale di presentazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barbara Baraldi è la nuova curatrice del fumetto cult Dylan Dog

ModenaToday è in caricamento