Mal d'autunno? Si combatte con l'energia e le vitamine di cachi e castagne

Spossatezza e stanchezza si presentano puntualmente in autunno con il passaggio dall'estate alle stagioni più fredde. Ecco alcuni rimedi naturali per combattere il cosiddetto Mal d'autunno

Passaggio dalle temperature calde a quelle fredde, graduale diminuzione delle ore di luce e per finire il fatidico cambio dell’ora. Ecco la ricetta perfetta per il “mal d’autunno” che si presenta puntuale in Ottobre facendoci sentire stanchi e spossati. Ma Ottobre è anche il mese in cui sulla tavola fanno capolino alcune prelibatezze energetiche che ci aiutano ad affrontare le giornate più difficili: cachi e castagne su tutti. Vediamo nel dettaglio gli apporti benefici di questi prodotti naturali.

Cachi

I cachi sono frutti di colore giallo-aranciato tipici dell’Asia Orientale introdotti in Italia nel 1880. Attualmente le piantagioni di cachi più estese si trovano in Campania, Sicilia e nella nostra Emilia, quest’ultima con una produzione di 22.000 tonnellate l’anno.  I cachi sono ottimi alimenti per la dieta: un frutto apporta infatti 272 kJ (65 kcal) per 100 grammi. E’ composto principalmente da acqua (80%) alla quale seguono un 18% di zuccheri e percentuali minime di calorie e grassi, rispettivamente lo 0,45% e lo 0,5%. Essenziali per la nostre salute sono le vitamine e i minerali contenuti, alleati indispensabili per le difese immunitarie: vitamina C, betacarotene, potassio, magnesio e fosforo rendono il cachi un frutto completo e nutriente.

“Ricchi di vitamina C, betacarotene, potassio, magnesio e fosforo, i cachi sono frutti molto energetici – spiega la dott.ssa Giovanna Geri, farmacista, nutrizionista e co-fondatrice della startup Vitamina – Per il loro elevato contenuto calorico, in particolare zuccheri, sono sconsigliati a chi è diabetico o obeso ma sono un’ottima fonte di energia per anziani, bambini e adulti di ogni età. Inoltre sono un rimedio naturale contro la stitichezza e grazie al contenuto di antiossidanti hanno azione protettiva sul fegato.”

Castagne

 Le castagne sono il frutto autunnale per eccellenza, estremamente versatile in cucina, si possono utilizzare dall’antipasto al dolce senza alcuna difficoltà. L’Emilia è tappezzata da castagneti soprattutto nell’Appennino tosco-emiliano mentre tipica della zona è la varietà di castagna chiamata Marrone.

La castagna fresca è un alimento molto nutriente e sano con un contenuto calorico di 200 kcal ogni 100 gr (secca 350 kcal\100 g), un eccellente apporto di glucidi zuccherini e amilacei, proteine, un’alta percentuale di potassio e altri sali minerali come calcio, zolfo, magnesio e fosforo.

“Come i cachi, anche le castagne danno un notevole apporto calorico e sono ricche di vitamine – specifica la dott.ssa Geri di Vitamina - in particolare vitamina A e vitamine del gruppo B: sono infatti un’ottima fonte di acido folico o vitamina B9, essenziale per le donne in gravidanza, per l’assorbimento e il metabolismo del ferro. Contengono anche minerali, in particolare potassio, magnesio e fosforo.”

Qualora, però, con la sola alimentazione non fosse possibile assumere le giuste quantità di nutrienti gli integratori che in ottobre non devono mancare sono vitamina C, Zinco e vitamine del gruppo B: “questa combinazione - conclude la dott.ssa Giovanna Geri di Vitamina – aiuta pelle e capelli che si trovano in difficoltà e aiutano le difese immunitarie a rinforzarsi contro i primi cambi di temperatura. Le vitamine del gruppo B, in particolare, sono ricostituenti e danno un boost energetico molto importante.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

  • Coronavirus. 1.212 nuovi positivi e 14 decessi in regione. Modena prima provincia

  • Contagi, 123 casi nel modenese: 2 in Terapia Intensiva. Quattro decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento