rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
social

Nasce il Cammino dell’Unione, 100 km di sentieri per riscoprire le Terre di Castelli  

Vignola, Denzano, il Parco dei Sassi di Roccamalatina, Zocca sono solo alcuni dei luoghi attraversati dal Cammino dell'Unione, un percorso alla (ri)scoperta delle Terre di Castelli. Date inaugurali, 27 Aprile - 1 Maggio 2022

Cento kilometri, cinque tappe, cinque giorni. Un percorso ad anello, una rete di sentieri che inizia a Vignola, segue il corso del Panaro e s’inerpica lungo i dolci e ripidi declivi delle Terre di Castelli per poi terminare nuovamente a Vignola, ma dall’altra parte. E’ il Cammino dell’Unione, un percorso pensato, esplorato, vissuto da Federica Bergonzini e Giuseppe Leonelli per i cittadini modenesi e per tutti coloro che vorranno immergersi nel verde diquesta fetta di territorio. Date di inaugurazione, 27 Aprile – 1 Maggio 2022.

“E’ un progetto a cui sto lavorando insieme a Giuseppe Leonelli da un anno - ci racconta Federica - ma che ho in mente da quando ho percorso il Cammino di Santiago, quattro o cinque anni fa. Ci sono paesi del mondo, zone, soprattutto rurali o appenniniche, che quando vengono attraversate a piedi, lentamente, si animano. Il viandante attraversa questi luoghi con un’attenzione, una predisposizione alla bellezza, alla natura, diversa. Ma spesso tendiamo a cercare le bellezze naturali lontano da noi, ignorando o non rendendoci conto di quelle che abbiamo vicino a casa. E così è stato per me, con Vignola, durante la pandemia”. 

Anni – questi ultimi – che, a causa della pandemia, hanno visto costretta all’interno del proprio comune la maggioranza della popolazione. Compresa Federica, la quale, però, ha approfittato della situazione per esplorare i dintorni della sua Vignola, cercando di immaginare il ‘percorso perfetto’. Così scopre e si lascia stupire dai paesaggi in cui s’imbatte seguendo il corso del Panaro, lungo sentieri già battuti. E da queste ‘scarpinate’ immerse nella natura modenese, unite ai consigli e all’esperienza in materia di Giuseppe Leonelli, autore del libro ‘Santiago’, nasce il Cammino dell’Unione, un percorso ad anello che inizia e termina a Vignola, composto da 100 kilometri di sentieri lungo le Terre di Castelli. Cinque i giorni per percorrerlo, cinque le tappe da raggiungere, diversi i borghi, le frazioni e le tipologie di paesaggio che si incontrano lungo il cammino. 

“Il Cammino dell’Unione parte e termina a Vignola, è suddiviso in cinque tappe e attraversa per 100 km le Terre di Castelli (approssimativamente 20\22 km al giorno circa). Seguendo il corso del Panaro si raggiunge Spilamberto e si continua per Castelvetro, Levizzano e Denzano (Marano). Ci si avventura poi nel Parco dei Sassi di Roccamalatina, si raggiunge Zocca, Montecorone e infine si torna a Vignola passando per Savignano. L’Edizione zero del Cammino si terrà dal 27 Aprile al 1 Maggio 2022 mentre adesso stiamo lavorando con gli enti delle Terre di Castelli per apporre una segnaletica specifica e con strutture alberghiere e di ristoro per chiedere prezzi più bassi per tutti coloro che vorranno intraprendere il cammino”. 

Appennino | Le 5 cascate poco conosciute del Frignano da visitare in giornata

La Modena nascosta | La cascata segreta del fiume Dragone

Appennino | I ponti medievali di antica bellezza che attraversano lo Scoltenna

Un cammino pensato e strutturato da due persone, Federica e Giuseppe, di generazioni ed esperienze di vita differenti, dedicato a tutta la cittadinanza e fruibile da persone di ogni età: famiglie, giovani e meno giovani, bambini, tutti possono vivere e conoscere, attraverso una tipologia di turismo lento, le Terre di Castelli.

“Lo facciamo per noi e per i nostri concittadini. Per chi ha voglia di esplorare ma soprattutto di conoscere il nostro territorio. Perché è conoscendo a fondo le nostre terre, i nostri luoghi, che ci si sente parte di una comunità”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce il Cammino dell’Unione, 100 km di sentieri per riscoprire le Terre di Castelli  

ModenaToday è in caricamento