rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
social

La Modena nascosta | In città c'è una capsula del tempo da aprire nel 2099

La time-capsule modenese è stata sigillata l'8 aprile 2018 ed è destinata all'apertura il 9 giugno 2099, esattamente mille anni dopo la posa della prima pietra del Duomo di Modena

All'interno della Ghirlandina, nella Sala del Pozzo, vi è dal 2018 un aggeggio dalla forma piramidale che molto assomiglia ad un'astronave. Il color giallo ocra che lo riveste e il pesante materiale di cui è composto danno l'idea di un cimelio antico, di un reperto storico rinvenuto in un'epoca lontana. E, invece, non è proprio così. Il particolare oggetto custodito nel cuore della città, nella bella torre modenese, ci parla del passato, sì, ma è proiettato nel futuro e contiene un messaggio per i modenesi del 2099.

E' una capsula del tempo, un contenitore stagno in corten, chiuso ermeticamente l'8 aprile 2018 e destinato all'apertura solamente nel 2099, esattamente mille anni dopo la posa della prima pietra del Duomo di Modena.

L'idea della capsula del tempo è nata in occasione di una mostra tenutasi a Modena tra il 2017 e il 2018 dal titolo "Mutina Splendissima - la città romana e la sua eredità", un'esposizione volta a celebrare i 2200 anni dalla fondazione di Mutina in concomitanza con il ventennale del Sito Unesco. E, per rafforzare i temi narrati nell'esposizione e, allo stesso tempo, coinvolgere la cittadinanza modenese, si è pensato di "congelare" ricordi e pensieri passati con idee e speranze future dei modenesi in una capsula da aprire ben 81 anni dopo.

Cosa contiene la capsula del tempo custodita nella Ghirlandina?

Vi sarete forse interrogati circa il contenuto della capsula del tempo modenese: articoli di giornale, fotografie, monete? La time-capsule è rimasta esposta lungo tutto l'arco temporale della mostra, aperta per raccogliere i messaggi di tutti i visitatori, modenesi e non, desiderosi di lasciare un segno, un messaggio ai modenesi di domani. Al momento della sua chiusura definitiva, la capsula contava più di 2000 messaggi e solo il 9 giugno 2099 potremo conoscerne il reale contenuto. 

Inserimento nella capsula

Come ogni capsula del tempo presente sul nostro pianeta, anche la time-capsule modenese è registrata presso l'Università di Oglethorpe ad Atlanta, in Georgia (USA), la quale ospita la più grande capsula esistente: si chiama Crypt of civilization, è stata realizzata nel 1936 ed è destinata all'apertura nell'anno 8113.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Modena nascosta | In città c'è una capsula del tempo da aprire nel 2099

ModenaToday è in caricamento