Solidarietà a domicilio, una cena a casa per sostenere le fragilità modenesi

Una proposta per ritrovarsi insieme, vicini ma lontani, quest’anno riadattata per permettere di riconfermare il sostegno sociale e offrire la possibilità di gustare un’ottima cena in attesa del Natale nella sicurezza della propria dimora

La cena del futuro, un pasto che fa bene al cuore nella sicurezza della propria dimora - Ecco che i cuori, le menti e le braccia di Associazione Futuro, Porta Aperta e Bibendum Group si uniscono per dare vita ad una iniziativa di speranza, una cena di beneficenza servita e imbandita direttamente nelle case dei modenesi, da condividere con i propri cari e non solo.

Sulla scia del successo della cena realizzata lo scorso anno al convivio Bibendum, Porta Aperta e Associazione Futuro si prefiggono l’obiettivo di sostenere il progetto di contrasto della povertà educativa “Un villaggio per crescere” che punta a offrire alle famiglie che frequentano l’emporio solidale Portobello di Modena, strumenti culturali e iniziative legate alla cura dell’apprendimento di tipo non formale, azioni fondamentali di garanzia di uguali opportunità di sviluppo cognitivo, emotivo, relazionale e sociale.

Ulteriormente incentivati dal difficile momento di crisi causato dalla pandemia di Coronavirus le associazioni hanno ripensato e organizzato la cena a domicilio, un pasto di beneficenza per avvicinare le persone anche a distanza e scambiarsi gli auguri di Natale nella sicurezza della propria dimora.

La cena si può acquistare entro il 4 Dicembre, sarà distribuita tra l’11 ed il 12 Dicembre oppure sarà possibile effettuare il ritiro a Modena presso la sede di Bibendum in via Natalia Ginzburg 45. Ma c’è una novità! Se gradito, il 12 Dicembre si potrà condividere online il pasto con tutti gli altri partecipanti, occasione preziosa per scambiarsi auguri di Natale (e in fondo non si è mai troppi per una cena virtuale!)

Il servizio di prenotazione è attivabile sulla piattaforma Bibendum ristoro-bibendum.myshopify.com dove poter acquistare la propria cena entro il 4 dicembre 2020 .

Sul sito saranno riportati tutti i dettagli e gli aggiornamenti per scegliere il menu per grandi e piccini: grazie alla formula Bibendum INVASO viene proposto un menu sicuro, sostenibile e di qualità, il tutto contenuto all’interno di un vaso riutilizzabile e riciclabile al 100%.

Per la realizzazione di questa cena, come l’anno scorso, saranno coinvolti gli ospiti di Porta Aperta e i volontari che parteciperanno all’attività di assemblaggio e consegna, coordinati dallo staff di Bibendum mentre parte del ricavato verrà devoluto alle associazioni.

Per ulteriori informazioni telefonare al numero 392 97 83 274.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

Torna su
ModenaToday è in caricamento