Venerdì, 19 Luglio 2024
social

Cucine da incubo, chef Canavacciuolo arriva in provincia di Modena

Giovedì la nuova puntata del format Sky. Lo chef tristellato arriva a Marano sul Panaro per aiutare il ristorante Il Diavoletto, ma dovrà “intromettersi” tra suoceri e nuora…

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

Una nuova “missione impossibile” attende Antonino Cannavacciuolo. Giovedì 13 arriva un nuovo episodio di Cucine da incubo, il fortunato format Sky Original prodotto da Endemol Shine Italy. Questa settimana, lo chef tristellato corre in soccorso del ristorante “Il Diavoletto”, in provincia di Modena.

Poco più di 20 anni fa, a Marano sul Panaro (Modena), i coniugi Marino e Gabriella aprono il ristorante “Il Diavoletto”. Lei è una esperta pastaia, e nelle sue mani c’è il segreto che, secondo le intenzioni, dovrebbe rendere speciale questo ristorante. Da quel 2002 è passato tanto tempo, ora insieme a loro c’è anche il figlio Marcello, al timone della cucina. Marino e Gabriella vorrebbero ritirarsi dal lavoro ma non riescono davvero a staccarsi dalla loro “creatura”, tanto più che insieme a Marcello c’è la sua compagna Lisa che i due ‘suoceri’ non vedono di buon occhio: sotto una apparente tranquillità, la famiglia vive in un clima perennemente teso e nervoso, forse dovuto proprio al fatto che Lisa sia arrivata dopo il divorzio di Marcello dalla ex moglie. Eppure lei tiene tantissimo alla famiglia e al ristorante, tanto che è stata proprio lei a chiamare Antonino per provare a salvare “Il Diavoletto”. Perché le liti e le incomprensioni famigliari – e la mal sopportazione della nuova nuora – si stanno ripercuotendo sul ristorante, di giorno in giorno sempre più in crisi: Antonino dovrà alleggerire un menù basato su grassi e panna ma soprattutto sarà costretto a mettere in scena “un trucco” per costringere tutti a dire, una volta per tutte, la verità.   

Per l’amatissimo Cannavacciuolo prosegue il giro tra le "cucine peggiori d’Italia", ristoranti che, come servizio, stile e qualità del cibo, vengono bocciati dai loro clienti e che, schiacciati sotto liti, improvvisazione e cattiva gestione sembrano ormai destinati alla chiusura. Dopo aver incontrato i gestori e il personale del ristorante, Antonino si siede a tavola e vive in prima persona l’esperienza del cliente: assaggia i piatti, valuta cibo e servizio, osserva il lavoro dei dipendenti e quindi, in base ai problemi emersi, dà la sua consulenza, fornendo anche consigli per un nuovo menù.

Il locale subisce quindi un make over totale che darà alla location un aspetto e un’atmosfera del tutto nuovi, diventando più accogliente, funzionale e vivibile, a misura di cliente. In un ristorante che a giudicare dall’aspetto nulla avrà a che fare col precedente, lo staff sarà pronto a ricominciare e a riaprire le porte ai consumatori: con la passione per la ripartenza e la forza dei consigli ricevuti dallo Chef, ma anche con la fondamentale consapevolezza degli errori passati.

Il programma è l’adattamento italiano del famosissimo format internazionale Kitchen Nightmares, format creato da Optomen Television Ltd e licenziato da All3Media International Limited.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cucine da incubo, chef Canavacciuolo arriva in provincia di Modena
ModenaToday è in caricamento