rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
social

I dolci di Natale tradizionali che non possono mancare sulle tavole dei modenesi

Capisaldi della tradizione culinaria modenese, i tortelli di Natale fritti o nella versione al forno e il pane di Natale sono i dolci immancabili sulle tavole dei modenesi nel periodo natalizio. Vediamo le ricette

Ogni famiglia modenese custodisce gelosamente le ricette, probabilmente tramandate da generazione in generazione, dei dolci tipici del Natale di Modena. Tra di essi, sempre presenti sulle tavole imbandite o come dono natilizio, vi sono il pane di Natale e i tortelli dolci di Natale, generalmente fritti ma buonissimi anche nella versione più light (si fa per dire) in forno. Vediamone le ricette!

Il Pane di Natale

Ingredienti

  • 1 kg di farina 00
  • 400 g di zucchero
  • 400 g di frutta secca sgusciata (noci, nocciole, mandorle)
  • 300 g di uvetta
  • 300 g di burro
  • 300 g di marmellata
  • 200 g di cacao in polvere
  • 200 g di fichi secchi
  • 150 g di zucchero vanigliato
  • 150 g di sassolino (opzionale)
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 5 uova
  • 1 bustina e 1/2 di lievito da dolci
  • 1 scorza di limone
  • Succo di 1 arancia
  • Latte q.b.

Procedimento

In un tegame capiente ponete i fichi secchi, tagliati in quattro parti, il cioccolato tagliato a dadini e la frutta secca spezzettata. Unite lo zucchero vanigliato, il cacao in polvere e mescolate. In seguito, aggiungete la marmellata, il Sassolino, la scorza grattugiata di un limone e il succo d’arancia. Mescolate amalgamando bene il composto e lasciatelo riposare per una notte intera in un luogo fresco.

A parte, iniziate con la preparazione dell’impasto: in un contenitore capiente lavorate il burro con lo zucchero, le uova, la farina, il lievito e un poco di latte. Unite il composto di frutta secca e marmellata all’impasto appena creato, mescolate bene e dividete in alcune parti. Pre-riscaldate il forno e cuocete per 30-40 minuti a 160° i piccoli panetti di Natale.

Tortelli di Natale modenesi fritti

Ingredienti per circa 45 pezzi

  • 500 g di farina 00
  • 200 g di zucchero
  • 75 g di burro
  • 24 g di lievito vanillinato per dolci
  • 3 uova
  • un bicchierino di Sassolino (45 g)
  • la buccia grattugiata di un limone non trattato
  • 1 kg di strutto

Per il ripieno:

  • 500 ml di latte
  • 100 g di zucchero
  • 75 g di farina
  • 4 tuorli
  • la buccia grattugiata di un limone
  • qualche goccia di estratto di vaniglia (o aroma)

Procedimento

Cominciate facendo fondere il burro in forno a bagnomaria e poi lasciatelo intiepidire. In una terrina setacciate la farina con il  lievito e ricavate una conca cel centro, unite lo zucchero, le uova, il burro fuso, il Sassolino e la buccia di limone. Impastate il tutto e lavorandolo otterrete un pomposto omogeneo. Avrete ottenuto una pasta non appiccicosa, ma ciò dipende molto dalla farina, perciò se il risultato è diverso da quello descritto aggiungetene un po'. Formate una palla e trasferitela in una ciotola spolverizzata con una presa di farina, quindi coprite con una pellicola e fate riposare per 3 ore. 

Intanto preparate la crema pasticcera e coprite il tutto con una pellicola a contatto e fate raffreddare completamente. Trascorso il tempo, prendete una prozione di pasta e schiacciatela con le mani sulla spianatoia, infarinate bene e passatela nella sfogliatrice con lo spessore massimo. Ripiegate l'impasto su sè stesso e sfogliate di nuovo un paio di volte continuando ad infarinare bene la pasta durante questa operazione. 

Ricavare tanti dischi dal diametro di 6-8 centimetri, aiutandosi con un tagliapasta (o un bicchiere). Adagiare al centro di ciascun disco un cucchiaino abbondante di crema, quindi chiuderlo a mezzaluna e sigillare bene i bordi e rifilare con una rotellina tagliapasta oppure usare l’apposito attrezzo per ravioli. Riporre i tortellini emiliani di Natale su un vassoio coperto con un canovaccio di cotone e proseguire fino ad esaurimento della pasta. Gli scarti della formatura possono essere rilavorati e passati alla sfogliatrice.

In una padella, scaldare lo strutto e, quando è ben caldo, tuffarvi i tortellini, pochi per volta, e dorarli da entrambi i lati; prelevarli dalla padella con una schiumarola per fritti e trasferirli su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso.

A cottura ultimata, trasferire i tortellini emiliani di Natale su un piatto da portata e cospargerli con zucchero a velo.

Tortelli di Natale modenesi al forno

Ingredienti

  • 400 g di farina
  • 100 g di fecola di patate
  • 200 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 50 g di burro
  • 200 g di confettura di prugne
  • 8 g di lievito per dolci
  • scorza grattugiata di un’arancia
  • latte e zucchero q.b.

Procedimento

 Iniziate lavorando farina, fecola e lievito, quindi aggiungete la scorza di arancia e lo zucchero, quindi ponete al centro il burro, che avete fatto sciogliere in precedenza, e le uova. Mescolate l'impasto e se dovesse risultare eccessivamente duro aggiungete un po' di latte. Una volta pronta la palla di pasta copritela e ponetela in frigorifero per 60 minuti. 

Trascorso il tempo prendete la pasta e stendentela sul piano da lavoro affinché abbia uno spessore di 3 millimetri, poi con un bicchiere tagliate dei cerchi che andrete a disporre sempre sul piano di lavoro in fila. Aggiungete un cucchiaio di marmellata di prugne su ognuna delle metà di ogni cerchio, che poi chiudete facendo attenzione che le parti opposte del perimetro aderiscano. 

Infine preparate il forno a 185°C, inserite i tortelli su carta da forno e cuoceteli per 12 minuti finché non prenderanno quel colore giallo-arancio. Una volta cotti lasciateli raffreddare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I dolci di Natale tradizionali che non possono mancare sulle tavole dei modenesi

ModenaToday è in caricamento