Lunedì, 21 Giugno 2021
social

I 5 luoghi misteriosi nascosti sotto i principali monumenti di Modena

Un viaggio nei sotterranei di Modena alla scoperta dei luoghi più misteriosi nascosti sotto i principali monumenti della nostra città

Le tombe longobarde sotto la cripta del Duomo

Durante gli scavi archeologici del 2009 vennero fatti importanti scavi nella cripta del Duomo di Modena, i quali raccontano una storia più antica restituendo alcune lastre lapidee scolpite di epoca altomedievale di grande interesse storico, archeologico e monumentale, e i resti delle fondamenta della cripta lanfranchiana. L'indagine è avvenuta non troppo sotto il pavimento nella quale è stata possibile individuare 1,6 metri di statigrafia archeologica ricca di depositi antropici e di elementi strutturali databili principalmente all’epoca medievale, ad opera del Soprintendente Luigi Malnati e di Donato Labate della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna ed è stata condotta sul campo dall’archeologo Francesco Benassi e dalla ditta Arca Restauri Srl di Modena. Ma cosa è stato rinvenuto?

Il rinvenimento più significativo è riferibile ad una struttura quadrangolare, larga circa m. 3,3 e tagliata dalle fondazioni del Duomo, realizzata con laterizi da reimpiego di età romana, riferibile alle fondamenta della cripta lanfranchiana. All’alto medioevo è databile anche una lastra con pregevole fregio longobardo (VIII sec. d.C) rinvenuta con altri frammenti lapidei e laterizi che costituivano la sottofondazione del pavimento della cripta dell’XI-XII secolo, collocato a circa 60 cm più in basso di quello attuale.  Anche se probabilmente di tutti quello più interessante è un antico ossuario risalente al basso medioevo con i resti di due sepolture, che secondo il dott. Claudio Cavazzuti, si tratterebbe dei resti di una donna adulta di 40-50 anni ed un giovane di 16-18 anni.  L’ossuario, a cassa laterizia, risulta orientato con la cattedrale pre-lanfranchiana, la cui datazione è stata riferita all’XI secolo, perciò questo potrebbe confermare che prima dell'edificazione dell'attuale duomo di Modena, il terreno attorno al duomo o sotto il duomo era usato anche per la sepoltura.

Catacombe sotto il Palazzo Ducale

Che il Palazzo Ducale sia il capisaldo della storia modenese degli ultimi 400 anni è cosa nota, così come al suo interno vi sono tesori straordinari come il salottino d'oro e cortile d'onore, tuttavia non tutti sanno che sotto le sue fondamenta sono presenti delle catacombe.Secondo la leggenda queste si troverebbero sotto piazza Roma, se si attraversa il Canale Naviglio. Non è ben chiaro quanto siano grandi e come siano distribuite, e neppure in quale periodo furono costruite, fattosta che secondo i racconti sarebbero stati rinvenuti i resti di alcuni corpi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 5 luoghi misteriosi nascosti sotto i principali monumenti di Modena

ModenaToday è in caricamento