rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
social

Chi sono i MunnezzaReporter di Modena: gli oggetti più strambi trovati in città esposti 'all'asta' sui social

Sulla pagina Instagram "munnezzanuntetemo" gli oggetti più disparati trovati nei pressi dei bidoni della spazzatura modenesi sono scherzosamente messi all'asta da un fantomatico centralino social

Ruote di trattori, preistoriche televisioni a tubo catodico, divani in similpelle e una quantità industriale di sedie. Ma anche antiche videocamere, passeggini, scope e barattoli di spuma di sciampagna - sono solo alcuni tra gli oggetti più strani e disparati abbandonati per le strade di Modena nelle vicinanze di bidoni della spazzatura, scherzosamente fotografati e 'messi all'asta' sui social dai #munnezzareporter.

Ecco allora che nella pagina Instagram dedicata (dal titolo 'munnezzanuntetemo') appare un fantomatico centralino che espone sulla vetrina virtuale i preziosi ritrovamenti modenesi, segnalati e fotografati dai reporter della munnezza.

Un esempio?

Pochi giorni fa in via Muzzuoli è stata notata, accanto ai bidoni della spazzatura, la presenza di un oggetto alquanto inusuale, un forziere di grandi dimensioni, un po' usurato dal tempo ma in buone condizioni. 

A questo punto entra in azione il fantomatico centralino, il quale annuncia l'affare con le seguenti parole:

"Avete mai letto l'Isola del Tesoro? Oggi vi presentiamo l'isola (ecologica) del tesoro! Il tesoro è sicuramente dentro questo bellissimo baule! Quindi che aspettate? Prendete la cornetta, munnezzanuntetemo vi aspetta. Astenersi affaristi, astenersi sognatori. Solo se veramente interessati. In omaggio un set di chiavi arrugginite per cercare di aprire il forziere".

"Non c'è alcuna vena polemica, o, almeno, non verso il Comune o chi si occupa della raccolta rifiuti" - racconta Manuel, impiegato informatico nonché il modenese che si cela dietro la pagina social munnezzanuntetemo - "Ogni tanto sei in giro e capita di vedere un divano in mezzo alla strada, così fai la foto. Poi per scherzo è nata l'idea di munnezzanuntetemo e del fantomatico centralino che mette all'asta questi oggetti: ho iniziato io, poi alcuni amici hanno iniziato a mandarmi foto e la cosa ha preso piede. E' una cosa fittizia, la buttiamo sul ridere".

Le segnalazioni che Manuel riceve sono tante, cimeli sempre nuovi vengono scovati in giro per la città e prontamente esposti sulla vetrina virtuale: console in legno, trolley, sedie di vario genere, passeggini, scope, addirittura poltrone e divani, oggetti che per la maggior parte delle volte sono ancora in buone condizioni.

foto munnezzanuntetemo-3

"C'è qualcuno che seriamente mi ha scritto chiedendomi di fare una sorta di pagina\gruppo social con chi butta e chi vuole prendere questi oggetti. Io però direi che se abbandoni cose integre con l'intento  di 'donarle' al primo che passa che le vuole, beh, ci sono altri canali: gruppi facebook, marketplace, Tric e Trac etc. Mi dà fastidio vedere la roba buttata lì così: se avessi un magazzino lo avrei già riempito, potrei fare l'accumulatore seriale ma mia moglie non sarebbe molto contenta..."

In foto: set completo per pulizie + riposo dopo le pulizie

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi sono i MunnezzaReporter di Modena: gli oggetti più strambi trovati in città esposti 'all'asta' sui social

ModenaToday è in caricamento