menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Modena a piedi | 5 percorsi e passeggiate tra la natura dei colli modenesi

Da percorrere a piedi o in bicicletta questi 5 itinerari vi faranno riscoprire il fascino dei paesaggi collinari modenesi

I paesi che compongono la vasta provincia di Modena spesso e volentieri nascondono e sono culla di tesori naturalistici e paesaggistici eccezionali, da godersi anche a  piedi lungo passeggiate e sentieri sterrati appositamente segnalati. Ne vediamo alcuni:

Da Spezzano alle salse di Nirano

Cosa sono le Salse di Nirano? Le Salse di Nirano sono particolari sorgenti di acqua fangosa e salata in cui gorgogliano bolle di gas, in particolare metano. La fuoriuscita di gas è accompagnata da tracce di petrolio che formano macchie nere, giallo scuro o aloni iridescenti oleosi. Fulcro dei servizi offerti dalla Riserva è il Centro Visite Ca’ Tassi dove è possibile trovare informazioni, pubblicazioni, cartine e materiale didattico mentre all’esterno vi è un’ ampia area attrezzata per i pic-nic.All’interno della Riserva si trova anche Ca’ Rossa, edificio rurale ottocentesco, adibito dal 2010 ad Ecomuseo. Al suo interno un interessante percorso di 8 pannelli illustra il fenomeno delle Salse, i sentieri e i tesori della Riserva. Inoltre dalla Riserva è possibile raggiungere il borgo di Nirano, percorrendo una variante dell’itinerario principale, lungo la panoramica dorsale che separa le valli del Rio Chianca e del Torrente Fossa di Spezzano. L’itinerario ha una lunghezza complessiva di 9,7 km percorribili a piedi in 2 ore e 45 minuti.

Savignano sul Panaro | Via delle Querce

La via delle Querce è un itinerario immerso nel verde della Bassa modenese, precisamente nella zona collinare di Savignano sul Panaro fiancheggiata a sud est dalla strada statale Bazzanese. L’area accoglie una rigogliosa concentrazione di querce monumentali (raggiungono dai 20 ai 40 metri d’altezza) e di varie specie differenti: si possono incontare tra le varie specie il Cerro, caratterizzata da foglie oblunghe e ruvide di colore verde scuro, la Roverella, specie più diffusa in Italia, la Farnia e la Rovere. Nei dintorni si snodano diversi itinerari percorribili a piedi o in bicicletta che si inoltrano nella natura e nella vegetazione collinare. Esempi sono l’itinerario del Mostino, l’itinerario da Monticelli a Montebudello e l’itinerario Acqua Fredda.

Maranello | Parco Ferrari e percorso De Andrè

Una facile passeggiata alla scoperta del verde di Maranello, tra parchi, ruscelli e il percorso naturalistico dedicato a Fabrizio De André, nei pressi della Fattoria del Parco di Gorzano. A pochi metri dalla piazza centrale di Maranello, il Parco Ferrari offre un’area attrezzata con panchine, giochi per bambini, tavoli per pic-nic, all’ombra di salici, pioppi e ontani. All’interno del Parco, seguendo un piccolo ruscello e affrontando una breve salita, si può godere un magnifico panorama della pianura e del Castello di Maranello (oggi di proprietà privata, non visitabile). Situato in una posizione strategica, come sentinella all’accesso nel Frignano, il Castello risale probabilmente al XII secolo, costruito da una nobile famiglia di Marano, gli Arardini o Araldini. La passeggiata prosegue lungo il percorso naturalistico De André, percorribile a piedi, in bicicletta e a cavallo, che collega il Parco Ferrari con la Fattoria del Parco di Gorzano e il rio Piodo. I pannelli indicativi del percorso sono stati creati e colorati dai ragazzi del centro estivo del Comune che, nel luglio del 2010, a settant’anni dalla nascita del grande Faber, ha omaggiato l’artista con iniziative, manifestazioni e concerti. In un ambiente naturale particolarmente suggestivo, è piacevole fermarsi e leggere le bacheche contenenti frammenti delle canzoni più poetiche e significative di De André. La passeggiata continua sulle piste ciclo-pedonali che collegano la frazione di Gorzano con Maranello, permettendo un rientro in tutta sicurezza al centro del paese.L’itinerario ha una lunghezza complessiva di 5,6 km percorribil ia piedi in 1 ora e 45 minuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento