social

Carpi, ripetizioni a giovani studenti in difficoltà in cambio di cfu e buoni-spesa

Progetto “Time Sharing con YoungER Card”: donare un po' del proprio tempo per aiutare, anche da remoto dopo l'insorgere della pandemia, studenti più giovani che ne hanno fatto richiesta per debiti scolastici

In concomitanza con la ripresa delle lezioni per la maggior parte delle scuole della regione, a Carpi sono arrivati i primi premi per le giovani volontarie che, durante la pandemia, hanno donato e condiviso il loro tempo per aiutare studenti in difficoltà in cambio di crediti universitari e buoni spesa.

Il progetto, avviato lo scorso Febbraio dall’Ufficio Politiche Giovanili del Comune con il Centro Servizi Volontariato (CSV) e gli operatori del “Mac’è”, si chiama Time sharing con YoungER Card e consiste nel dare un po' del proprio tempo per aiutare, anche da remoto dopo l'insorgere della pandemia, studenti più giovani che ne hanno fatto richiesta per debiti scolastici. L'esperienza, pur lanciata a inizio febbraio non è stata fermata dall'emergenza sanitaria:

« Nonostante tutto – spiegano in Assessorato - il Centro Servizi Carpi è riuscito a reclutare alcuni volontari che, un po’ in presenza un po’ in remoto, hanno esaudito parte delle tantissime richieste di sostegno scolastico pervenute al “Mac’è” da parte di ragazzi. »

Obiettivo per il 2021 è trovare trenta volontari da premiare con crediti scolastici e trenta euro da spendere nei negozi convenzionati con la “YoungER Card”, tessera emessa dalla Regione riservata ai giovani residenti emiliano-romagnoli tra i 14 e i 29 anni. Oltretutto, per aumentare la gamma di sconti e facilitazioni su servizi e iniziative culturali, verrà organizzata una campagna di promozione ed estensione di questo circuito, in modo da ottenere nuove adesioni e rinnovi dalle attività del territorio.

Quest’oggi, con la premiazione delle sei ragazze volontarie che, grazie alla loro dedizione e disponibilità per le 20 ore di assistenza scolastica previste dal regolamento, hanno guadagnato i crediti scolastici oltre a un buono-spesa da trenta euro, il progetto viene riproposto a tutti i ragazzi in cerca di un appoggio scolastico e a quelli volenterosi di donare tempo e supporto ad essi.

« Far parte del progetto è semplice: chi è interessato al volontariato (16-29 anni) deve prendere contatto con il CSV (3453022533; carpi@csvterrestensi.it), mentre chi invece è interessato a ripetizioni in una materia scolastica (11-19 anni) deve rivolgersi al “Mac'è!” (3477497320; spaziogiovani@carpidiem.it). Forza ragazzi, fatevi avanti! »

Informazioni generali qui

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi, ripetizioni a giovani studenti in difficoltà in cambio di cfu e buoni-spesa

ModenaToday è in caricamento