La Modena nascosta | La vecchia signora di Casa Zanoli

Proclamata monumento nazionale e posta sotto tutela della Regione Emilia-Romagna la vecchia signora di Casa Zanoli ha più di 500 anni

Tra i dolci declivi collinari di Serramazzoni, tra Selva e Pompeano, si erge maestoso un albero secolare, un monumento naturale che da più di 500 anni veglia guardingo sulle valli del pre- Appennino. Proclamato monumento nazionale e posto sotto la tutela della Regione Emilia-Romagna vediamo le caratteristiche e le leggende che ruotano intorno alla famosa Quercia di Casa Zanoli.

La vecchia Signora di Casa Zanoli

Gli abitanti della piccola frazione di Serramazzoni la chiamano così, la vecchia signora, e di motivi ne hanno in abbondanza. Con i suoi 20 metri d’altezza e 5 di diametro si stima abbia più di 500 anni e che sia stata piantata in occasione della posa della prima pietra dell’adiacente Casa Zanoli (datata 1486). La vecchia quercia campeggia solitaria al culmine di un prato, posizione che ne esalta l’imponenza e che ha dato origine ad una incredibile leggenda. Si narra infatti che nei giorni più caldi d’estate l’ombra proiettata dalle immense fronde sia così spaziosa che al suo interno possano sostare più di 1000 persone!

Inoltre, il 15 Agosto di ogni anno, una processione ricorda l’apparizione miracolosa della Madonna.

Meraviglie del Territorio | 8 itinerari turistici nelle Terre di Castelli

Come arrivare

Da Serramazzoni proseguendo verso Pavullo sulla Strada Statale 12 Modena-Pavullo si arriva alla località Canova e, giunti ad un bivio, si svolta a sinistra per Monteforco. Da qui si inizia a scorgere all’orizzonte la folta chioma arborea della quercia che si può raggiungere a piedi dal secentesco oratorio di Casa Zanoli in località Selva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento