Giovedì, 24 Giugno 2021
social

Sfalci dei campi e cuccioli di capriolo falciati, la raccolta fondi del Centro Fauna Il Pettirosso

Erba alta e macchinari imponenti: spesso risulta impossibile per gli addetti ai lavori individuare la presenza di eventuali animali selvatici nei campi. Già raccolti 4000 euro

Il Centro Faunistico di Modena Il Pettirosso si schiera dalla parte degli animali selvatici del territorio e lancia una campagna crowfunding per assicurargli protezione e cure, in particolare in vista degli sfalci dei campi.

Complici l’erba alta e l’imponenza dei macchinari utilizzati, spesso risulta impossibile per gli addetti ai lavori individuare la presenza di eventuali animali selvatici, per lo più cuccioli di capriolo, che spaventati cercano di mimetizzarsi rimanendo immobili tra la vegetazione da falciare.

“Tutti gli anni al momento dello sfalcio- scrive Piero Milani, Presidente de Il Pettirosso - i piccoli di capriolo si nascondono nell'erba alta per potersi mimetizzare, mentre la loro madre osserva da lontano per non attirare predatori indiscreti. Ma purtroppo non è facile per chi è sopra ad un trattore scorgerli, un po' per l'erba alta un po' per la velocità che hanno al momento dello sfalcio e dunque loro che restano immobili per restare mimetizzati, vengono inesorabilmente falciati. Chi è più fortunato si trova con un solo arto falciato ma a volte non c'è nulla da fare, nonostante i Volontari del Pettirosso facciano il possibile per salvarli tutti.”

Per poterli individuare prima dello sfalcio e poterli spostare in zone più sicure dove possano ricongiungere con la madre, Il Pettirosso ha lanciato una raccolta fondi. Obiettivo: raccogliere 3500 euro (cifra ampiamente superata) ed acquistare un drone con telecamera termica per facilitare l’avvistamento degli animali.

Un ulteriore servizio  tra quelli che Il Pettirosso da anni garantisce e fornisce per la salvaguardia della fauna selvatica, un servizio che gli agricoltori potranno chiederci gratuitamente prima dello sfalcio.

“Questo progetto è già in funzione in alcuni cantoni della Svizzera ed in varie provincie Austriache. In Italia saremmo i primi a fare ciò”.

Per partecipare alla raccolta fondi online è necessario visitare la seguente pagina web. Inoltre, ai sostenitori del progetto, Il Pettirosso si renderà disponibile per visite guidate all’interno del Centro Faunistico, via Nonantolana 1217 Modena.

Per ulteriori Info consultare il sito del Centro Fauna Selvatica Il Pettirosso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfalci dei campi e cuccioli di capriolo falciati, la raccolta fondi del Centro Fauna Il Pettirosso

ModenaToday è in caricamento