menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da Instagram: tuttidapatti

Foto da Instagram: tuttidapatti

Segreti in cucina | Le raviole emiliane per la Festa del Papà

Semplici e ripiene di mostarda o spolverate di zucchero e bagnate di Alchermes, le raviole emiliane corrispondono al tipico dolce della tradizione contadina della nostra regione per San Giuseppe. Ecco la ricetta

In occasione della Festa del Papà, le tavole di tutti gli italiani, da nord a sud e passando per le isole, s’imbadiscono di prelibati dolci, retaggio di antiche tradizioni culinarie. Famosissime sono le zeppole di San Giuseppe, di origine campana ma presenti e preparate in ogni regione del bel paese, ma anche l’Emilia-Romagna ha un ricco ricettario fornito di dolci e prelibatezze dedicate a tutti i papà. Uno tra tutti? Le raviole emiliane. Vediamo la ricetta in due gustose varianti, una con liquore e una senza, dalla facile preparazione e per una dose di circa 12\13 pezzi.

Ingredienti per la pasta frolla

  • 250 gr farina 00
  • 65 gr burro
  • 120 gr zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • Sale q.b.
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci in polvere
  • Scorza di limone q.b.

Ingredienti per farcia e decorazione

  • Alchermes
  • Zucchero
  • Mostarda

Preparazione

In una ciotola capiente riponete 65 gr di burro morbido, 120 gr di zucchero, un pizzico di sale e la scorza di un limone non trattato grattuggiata. Mescolate e, in seguito, amalgamate al composto l’uovo intero ed un tuorlo. Mescolate nuovamente, incorporando tutti gli ingredienti. Aggiungete i 250 gr di farina (setacciata) e un cucchiaino abbondante di lievito per dolci in polvere. Lavorate gli ingredienti del composto sino ad ottenere un panetto liscio e compatto. Ricoprite la ciotola contenente l’impasto con un foglio di pellicola trasparente, ponete in frigorifero e fate riposare almeno 30 minuti.

Trascorso il tempo pattuito, stendete il panetto d’impasto su di un tagliere infarinato. Il risultato finale dovrà essere una base di pasta dello spessore di circa 3\4 millimetri. A questo punto procedete nel ricavare dalla base di pasta le singole forme circolari che andranno a creare le raviole emiliane: con l’aiuto di un bicchiere ricavate più cerchi di pasta possibile (10\13 in tutto) e iniziate con la farcia. Al centro di ognuno di essi versate un cucchiaino di mostarda e, con delicatezza, piegate a metà le raviole facendo combaciare con precisione i bordi e sigillandoli con cura.

Ponete le raviole su una teglia foderata di carta da forno e infornate in forno statico a 180° per circa 20\25 minuti (sino a quando le raviole non risultino dorate). Sfornate e lasciate raffreddare. Se invece preferite aggiungere un tocco di liquore alle raviole, appena sfornate spennellate con Alchermes e ricoprite con qualche granello di zucchero semolato. Fate raffreddare e servite!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Appartamento in fiamme a Finale Emilia, due persone in ospedale

  • Cronaca

    Violenza domestica, 26enne di Pavullo finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento