social

Segreti in cucina | I tradizionali "Sciflein": la minestra di fagioli della rezdora modenese

Ecco le ricette originali della minestra di fagioli, composta dagli sciflein (ditalini), e delle frittelle che le rezdore modenesi solevano preparare con gli avanzi dell'omonima pietanza

Ottobre è ormai alle porte e, con esso, giornate nuvolose, piogge e temperature decisamente più basse. Un ottimo modo per riscaldare il morale è cominciare con il riscaldare... la pancia! Ecco allora che vi proponiamo due ricette tipiche della cucina povera modenese, super nutrienti, gustose e con ingredienti di stagione: la minestra di fagioli con gli sciflein e le frittelle preparate con il composto avanzato della minestra.

Ingredienti:

  • Ditalini rigati
  • Parmigiano reggiano grattugiato
  • Una patata
  • Una cipolla
  • Fagioli borlotti
  • Rosmarino seccato
  • Alcune fettine di prosciutto
  • Sale
  • Peperoncino
  • Aglio
  • Olio EVO
  • Dado per brodo

Come procedere

Versate in un tegamino un filo di olio EVO, aggiungete due spicchi d’aglio precedentemente schiacciati a mortaio con il rosmarino seccato, un pizzico di sale, le fettine di prosciutto tagliate grossolanamente, peperoncino e parmigiano reggiano grattugiato. Fate scaldare il composto qualche minuto, non friggete.

Dopodiché, in un tegame capiente e alto preparate il brodo: versate due litri d’acqua, un trito composto da una patata, una cipolla e da 1\3 dei fagioli. Aggiustate di sale e aggiungete un po’ di dado. Una volta pronto, unite nel tegame alto e capiente il resto dei fagioli borlotti, il composto del tegamino e la pasta. Mescolate frequentemente e cuocete sino a raggiungere la densità desiderata.

N.B. Correzioni: nel caso la minestra risultasse troppo densa aggiungete ulteriore brodo, se troppo liquida aggiungete fagioli e patate in bollitura.

Frittelle con i rimasugli della minestra

Non si butta via niente! Nel caso avanzasse un poco di minestra, ecco una semplice ricetta per preparare sfiziose frittelle con il composto rimasto in precedenza. Ciò che occorre è:

  • Farina 00
  •  uova
  • parmigiano reggiano grattugiato
  • sale

Come?

In un recipiente versate la minestra rimasta e aggiungete alcune uova (a seconda della quantità di minestra), sale q.b, parmigiano reggiano e farina. Mescolate il composto e, aiutandovi nel dosaggio con un grosso cucchiaio o mestolo, friggete in una padella coperta d’olio EVO e servite calde.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segreti in cucina | I tradizionali "Sciflein": la minestra di fagioli della rezdora modenese

ModenaToday è in caricamento